Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Crisarà (Fimmg): “Le case di comunità siano un elemento in più per la rete territoriale”

Il vicesegretario nazionale FIMMG lo ha dichiarato occasione del 53esimo Congresso nazionale del sindacato Sumai Assoprof
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Nel Pnrr non è un problema se le case di comunità diventano un qualcosa di aggiuntivo alla rete territoriale fatta dai medici di medicina generale, dagli specialisti ambulatoriali e dai pediatri di libera scelta, e non un alimento sostitutivo. Nel primo caso sarebbe infatti un’occasione di arricchimento del territorio, mentre diverso è se questo sarà un momento sostitutivo, che quindi porterà distante la medicina, la specialistica e la pediatria di libera scelta dai cittadini, dalla prossimità e dalla diffusione sul territorio, concentrandoli in luoghi che non fanno bene all’assistenza”. Così Domenico Crisarà, vicesegretario nazionale FIMMG, intervistato dall’agenzia Dire in occasione del 53esimo Congresso nazionale del sindacato Sumai Assoprof, in corso a Roma allo Sheraton Parco de’ Medici Rome Hotel.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»