‘Work Better, Be Happier’: nasce ‘Changers’, la community dedicata alla crescita professionale

A fondarla Alessandro Rimassa, esperto di future of work e autore dei libri “Generazione 1000 euro” e “Company Culture”
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Come possono le persone stare al passo con un mondo del lavoro in continua evoluzione? È possibile essere produttivi e allo stesso tempo felici al lavoro? Per aiutare ogni lavoratore a trovare le risposte a queste domande è nata Changers, una community di persone – lavoratori dipendenti – che desiderano, attraverso l’interazione e lo scambio di contenuti, scrivere (o riscrivere) la propria storia lavorativa. La community nasce per rendere la propria attività lavorativa ricca di soddisfazioni e caratterizzata dalla capacità di essere determinanti in azienda, senza dimenticare un altro aspetto fondamentale: il life balance, ossia l’abilità di bilanciare i diversi aspetti della propria vita. A ideare il progetto, totalmente gratuito, e a “metterci la faccia” in una serie di dirette web, molte delle quali insieme a personaggi del mondo dell’editoria, del marketing e delle risorse umane sui temi più diversi (smartworking e imprenditorialità, oltre a tanti consigli pratici su come cambiare approccio al lavoro), Alessandro Rimassa, esperto di future of work: “In Italia il 77% dei lavoratori è dipendente e la maggior parte si lamenta del proprio lavoro, del proprio capo e della qualità della vita che ha. La soluzione per stare meglio al lavoro non può certo essere per tutti quella di diventare freelance o imprenditore, ma nessuno si è mai occupato seriamente di aiutare i lavoratori dipendenti a vivere appieno la propria vita professionale. E quando dico nessuno, includo le stesse persone che non sono soddisfatte di ciò che hanno: tutti dicono ‘voglio cambiare lavoro, voglio fare carriera, voglio essere più produttivo’; ma quanti portano avanti azioni concrete per riuscirci? Ho creato Changers per aiutare tutte queste persone in maniera continua e concreta, perché io credo che ogni persona, al lavoro, abbia il diritto di essere felice”. Changers nasce, dunque, dalla volontà di colmare questo vuoto ed è un luogo virtuale di confronto dove Alessandro Rimassa mette a disposizione la propria esperienza, nata da anni di studio di casi di aziende, italiane e internazionali, e dall’ascolto della vita di tanti dipendenti, HR, C-Level e CEO, con l’obiettivo di dare spunti e consigli utili per costruire il lavoro del futuro, nel quale produttività e felicità si intersecano e persone e imprese dialogano efficacemente tra loro. In Changers si trovano risorse, consigli e strategie utili per essere più produttivi, trovare il proprio posizionamento professionale, sviluppare un personal branding, cambiare lavoro, fare carriera, gestire il tempo, un team, il capo e se stessi. “Crediamo che le persone più felici siano anche le più produttive e per questo il nostro pensiero è tanto semplice quanto rivoluzionario: ogni persona, al lavoro, ha il diritto di essere, felice”.conclude Alessandro Rimassa. Per conoscere meglio Changers e accedere alla community: https://changers.alessandrorimassa.com/ Chi è Alessandro Rimassa

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

13 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»