Di Maio: “L’Italia non può permettersi un nuovo lockdown. Giovani non mettano a rischio i nonni”

luigi di maio
Da Bruxelles il ministro degli Esteri lancia un appello ai più giovani: "Rischiate di mettere a repentaglio la vita di genitori e nonni"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BRUXELLES – “Stiamo anticipando delle misure per evitare qualsiasi tipo di lockdown. L’Italia non può permetterselo”: cosi oggi a Bruxelles il ministro degli Affari esteri Luigi Di Maio, intervenendo sulla questione coronavirus.

Ci possono essere lockdown mirati in alcune zone ma potremmo evitarli se lavoriamo in queste ore a chiedere più responsabilità”, ha detto Di Maio. Convinto che vadano evitate le “occasioni di assembramento che possono mettere a repentaglio la vita dei cittadini”.

LEGGI ANCHE: Conte: “No a lockdown nazionale, se curva contagi cresce chiusure circoscritte”

APPELLO AI GIOVANI: “NON METTETE A RISCHIO I NONNI”

L’appello finale è rivolto ai più giovani. Secondo il ministro, con i loro comportamenti rischiano “di mettere a repentaglio la vita dei propri genitori e nonni”.

di Alessio Pisanò

LEGGI ANCHE: Coronavirus, De Luca: “Con mille casi e 200 guariti al giorno sarà lockdown”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»