Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Adesso.Sm, in programma idee per sviluppo paese

Internazionalizzazione, creazione di posti di lavoro, sburocratizzazione, fiscalità che sia competitiva, nuovo Prg e non solo. Ecco le idee della coalizione Adesso.sm
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

adesso-sm_san-marino2

SAN MARINO -Lo sviluppo per San Marino è internazionalizzazione, creazione di posti di lavoro, sburocratizzazione, fiscalità che sia competitiva, nuovo Prg e non solo. È “sviluppo” la parola chiave del programma della coalizione Adesso.sm. A presentarlo, dalla sede di Valdragone, i leader di Rf, C10, LabDem e Ssd. Il programma è “frutto di un lungo lavoro di riflessione e sintesi dei nostri obiettivi e intendimenti per la prossima legislatura”, spiega Roberto Giorgetti, Rf. Nei 13 capitoli in cui si articola il documento, quindi, sono toccati tutti gli ambiti in cui si articola lo sviluppo per la coalizione, inclusa sanità e Stato sociale. Ciò “sottointende un diverso approccio per la sanità- sottolinea Giorgetti- rispetto la quale, per esempio, proponiamo di trasferire la segreteria di Stato fuori dall’ospedale perchè non deve occuparsi di aspetti amministrativi”. E, assicura, sarà uno dei primi atti da compiere in caso di vittoria.

celli3“Priorità delle priorità per Adesso.sm- spiega quindi Simone Celli, Labdem- è la definizione di un nuovo modello di sviluppo per fare uscire il paese da una crisi infinita e dare risposta immediata al problema della disoccupazione”. Celli spiega di aver contribuito, in particolare, alle proposte su lavoro e territorio. Rispetto al primo, sono diverse le idee in campo, tra cui “la libertà per l’impresa di assumere il lavoratore che ritiene più idoneo- spiega- definendo però un quadro di incentivi e disincentivi per favorire le assunzioni di sammarinesi e residenti e delle categorie più deboli”. Adesso.Sm si impegna inoltre a introdurre il reddito di cittadinanza per disoccupati e occupati: “Non è una misura assistenziale- sottolinea Celli- ma di dignità”. Sul fronte del territorio, è prioritario il superamento del Prg del 1992, mentre si conferma l’assegnazione allo studio Boeri della redazione di un nuovo piano regolatore. “Non vogliamo cestinare- motiva- le cose positive del governo precedente”. Sviluppo è anche riorganizzazione della viabilità, dalla messa in sicurezza della superstrada, al collegamento metropolitano Rimini-San Marino “su gomma”. Andrea Zafferani di Civico 10 si fa invece portavoce delle proposte per il turismo, la Pa e per il settore finanziario. In particolare, su quest’ultimo punto, affronta il tema degli Nps: “Se non riusciremo a gestire bene la questione- spiega- ci saranno grandi problemi anche per bilancio”.

zafferani_san marino_civico10Adesso .sm pensa che la soluzione ci sia, a partire dall’Asset quality Review, come proposto da Bcsm. “Basilare è valutare lo stato dei crediti- spiega infatti Zafferani- ma anche eventuali responsabilità dei manager”. Alla fine di questa analisi, chiarisce, sarà possibile adottare soluzioni come la cartolarizzazione degli attivi, “evitando comunque- prosegue-di buttare tutto dentro una bad bank”. E se serviranno ulteriori interventi dello Stato a sostegno del sistema, aggiunge, “servirà il suo ingresso temporaneo nel capitale sociale e la rimozione dei precedenti amministratori”. Vale anche per Cassa di Risparmio dove “vogliamo che lo Stato abbia la giusta quota di proprietà“. Anche la fiscalità è sviluppo se si garantisce la competitività. Per questo Adesso.sm resetta il progetto sull’Igc del segretario di Stato per le Finanze, Gian Carlo Capicchioni. “Lo riteniamo non adeguato agli scopi che si proponeva- spiega Giorgetti- concordiamo sulla necessità di aprire una nuova fase di confronto, prendendo a riferimento i nuovi modelli allo studio nell’Ue e su questa base ripartire”. Ciò non cambia nulla sul percorso di integrazione europea: “Lo vogliamo percorrere”, assicura. Il programma, spiega infine Vanessa D’Ambrosio, Ssd, sarà on line ma verrà “portato” anche in tutti i Castelli con l’iniziativa “Adesso on the road“, in partenza giovedì a Borgo.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»