FOTO | A Napoli la mostra multimediale dedicata a Bud Spencer, Fico: “È un personaggio dell’anima”

"La filosofia del futtetenne? In politica non va bene"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Bud Spencer è un personaggio eccezionale. Sono cresciuto con i suoi film”. Così il presidente della Camera Roberto Fico, oggi a Napoli per visitare una mostra multimediale su Bud Spencer, aperta nella sala Dorica di Palazzo Reale fino all’8 dicembre.
Un “personaggio dell’anima” l’ha definito Fico, ricordando che tra i suoi film preferiti c’è Piedone lo sbirro, la pellicola in cui Carlo Pedersoli, alla domanda “Sei italiano?” risponde “No, sono napoletano”.

“Con questa mostra ci immergiamo in un’epoca stupenda, fatta di grandi artisti e di un grande personaggio come Bud Spencer che ha vissuto una vita incredibile”.
Il presidente della Camera, visitando l’esposizione, si è lasciato andare anche ad alcune battute sul momento politico che vive l’Italia. “Nessuno può essere il Bud Spencer della politica italiana…”. E ‘futtetenne’, l’album di Bud Spencer che richiama l’esigenza di non interessarsi dei problemi della vita? “Forse ci vorrebbe un po’ di rilassamento su cose che sono delle inezie – dice Fico – ma sull’interesse dei cittadini no, non possiamo fregarcene”.

LEGGI ANCHE

A Fontevivo ci sarà via Bud Spencer, l’1 giugno giornata dedicata al grande attore

Bud Spencer, la vita del ‘non attore’ diventa un film

Terence Hill e Bud Spencer tornano in versione videogioco con “Slaps and Beans”

LA MOSTRA

La mostra multimediale su Carlo Pedersoli racconta, passo dopo passo, la sua vita da nuotatore, prima, e da attore poliedrico, poi. Una mostra-evento attenta anche a ciò che si muoveva intorno al napoletano Bud Spencer, dal suo partner Terence Hill, ai registi con i quali ha collaborato, senza dimenticare gli autori delle colonne sonore che hanno contribuito a rendere celebri i film di Bud Spencer e Terence Hill.

Impianti multimediali, videomapping, proiezioni su pannelli, oggetti di scena, premi italiani ed internazionali ricevuti sia come artista che come sportivo, articoli di giornali di tutto il mondo, poster, manifesti di film, bozzetti originali, foto pubbliche e private, gadget e altro aiutano il visitatore ad entrare nel vivo dei passaggi più importanti dell’esistenza di Carlo Pedersoli. Durante la mostra, verrà realizzata anche una monografia, non un semplice catalogo ma un vero e proprio libro biografico su Bud Spencer.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

13 Settembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»