Juncker: “L’Italia salva l’onore dell’Europa nel Mediterraneo, ora più integrazione”

Discorso del presidente della Commissione Europea Juncker sullo stato dell'Unione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print


ROMA – “L’Europa è e resterà il continente della solidarietà”: lo ha sottolineato oggi il presidente della Commissione dell’Ue, Jean-Claude Juncker, che affrontando il nodo dei migranti ha detto che nel Mediterraneo centrale l’Italia “salva l’onore” del continente.

L’occasione è stata il discorso sullo stato dell’Unione, in programma questa mattina nella sede di Strasburgo del parlamento europeo. “Rendo omaggio all’Italia per la sua perseveranza e disponibilità” ha detto Juncker. “Lavoriamo in armonia con il primo ministro Paolo Gentiloni e con il suo governo; nel Mediterraneo centrale, l’Italia salva l’onore dell’Europa”.

Se sul fronte migranti l’Ue deve fare di più, secondo Juncker oggi, a più di un anno di distanza dalla Brexit, l’Europa ha “di nuovo il vento in poppa”.

“L’economia si sta riprendendo in tutti i Paesi” ha detto Juncker. “Sono stati creati otto milioni di posti di lavoro e ora lavorano 230 milioni di europei, di piu’ rispetto a prima della crisi”. Secondo il presidente della Commissione, “ora e’ il momento di costruire una Unione europea piu’ integrata, guardando al 2025”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»