hamburger menu

Addio a Piero Angela, aveva 93 anni. L’ultimo saluto agli spettatori: “È stata un’avventura straordinaria”

A dare l'annuncio della morte è stato su Twitter il figlio Alberto: "Buon viaggio papà". Il presidente Mattarella: "Scompare un grande italiano cui la Repubblica è riconoscente"

Pubblicato:16-08-2022 12:13
Ultimo aggiornamento:16-08-2022 12:13
Canale: Cultura
Autore:
piero angela
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “Buon viaggio papà”. Così Alberto Angela ha dato l’annuncio della morte del padre Piero su Twitter. Piero Angela, uno dei più grandi divulgatori scientifici della televisione italiana, si è spento all’età di 93 anni.

L’ULTIMO SALUTO CHE PIERO ANGELA HA VOLUTO LASCIARE AI TELESPETTATORI RAI

Nei giorni scorsi Piero Angela, decano della Rai, ha voluto lasciare al sito Internet del suo programma SuperQuark l’ultimo messaggio di saluto ai telespettatori: “Cari amici, mi spiace non essere più con voi dopo 70 anni assieme. Ma anche la natura ha i suoi ritmi. Sono stati anni per me molto stimolanti che mi hanno portato a conoscere il mondo e la natura umana. Soprattutto ho avuto la fortuna di conoscere gente che mi ha aiutato a realizzare quello che ogni uomo vorrebbe scoprire. Grazie alla scienza e a un metodo che permette di affrontare i problemi in modo razionale ma al tempo stesso umano. Malgrado una lunga malattia sono riuscito a portare a termine tutte le mie trasmissioni e i miei progetti (persino una piccola soddisfazione: un disco di jazz al pianoforte…). Ma anche, sedici puntate dedicate alla scuola sui problemi dell’ambiente e dell’energia. È stata un’avventura straordinaria, vissuta intensamente e resa possibile grazie alla collaborazione di un grande gruppo di autori, collaboratori, tecnici e scienziati. A mia volta, ho cercato di raccontare quello che ho imparato. Carissimi tutti, penso di aver fatto la mia parte. Cercate di fare anche voi la vostra per questo nostro difficile Paese. Un grande abbraccio “.

LEGGI ANCHE: Il videomessaggio di Piero Angela agli studenti per la maturità: “Cercate sempre l’eccellenza anche nelle piccole cose”

PIERO ANGELA. MATTARELLA: REPUBBLICA RICONOSCENTE A GRANDE ITALIANO

“Provo grande dolore per la morte di Piero Angela, intellettuale raffinato, giornalista e scrittore che ha
segnato in misura indimenticabile la storia della televisione in Italia, avvicinando fasce sempre più ampie di pubblico al mondo della cultura e della scienza, promuovendone la diffusione in modo autorevole e coinvolgente. Esprimo le mie condoglianze più sentite e la mia vicinanza alla sua famiglia, sottolineando che scompare un grande italiano cui la Repubblica è riconoscente”. Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

FRANCESCHINI: PERDIAMO UN GRANDE ITALIANO

“Un grande divulgatore, un uomo di scienza e di cultura che, sfruttando le possibilità del servizio pubblico televisivo, ha permesso a intere generazioni di italiani di avvicinarsi alla scienza e comprenderne i segreti. Un grande italiano, un uomo elegante e rigoroso capace di trasmettere il piacere della scoperta e della conoscenza. Mi stringo al dolore del figlio Alberto e di tutta la famiglia in questa triste giornata”. Così il ministro della Cultura, Dario Franceschini.

BIANCHI: HA FATTO TANTO PER PAESE E PER NOSTRI RAGAZZI

“Dobbiamo tutti tantissimo a Piero Angela. Se ne va un uomo che ha messo sempre l’amore per la conoscenza e la sua divulgazione al primo posto. Ha fatto tanto per il suo Paese, per i nostri ragazzi. Davvero grazie e un forte abbraccio alla sua famiglia”. Lo scrive su Twitter il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi.

MESSA: HA INSEGNATO L’IMPORTANZA DI AVVICINARE TUTTI ALLA SCIENZA

“Piero Angela ha dimostrato e insegnato per anni l’importanza e la bellezza di avvicinare tutti, piccoli e adulti, esperti e meno, alla scienza, alla ricerca e ai suoi risultati, con un linguaggio alla portata di chiunque. Una eredità di cui dobbiamo fare tesoro e continuare, quotidianamente, ad alimentare”. Così il ministro dell’Università e della ricerca, Maria Cristina Messa, che esprime cordoglio alla famiglia Angela.

MALPEZZI: HA RACCONTATO SCIENZA IN MODO RIGOROSO E POPOLARE

“Che grande dispiacere apprendere della scomparsa di Piero Angela che ha raccontato la scienza in modo rigoroso ma anche popolare e innovativo. Un grande uomo che ha saputo parlare anche ai giovanissimi, esaltando la bellezza del sapere e della conoscenza”. Così su Twitter la presidente dei senatori del Pd Simona Malpezzi.

BONETTI: UN GRANDE, CON LUI SCIENZA PATRIMONIO DI TUTTI

“La scienza nelle case, affascinante e semplice, patrimonio di tutti. Così Piero Angela ce l’ha fatta amare. Che grande giornalista abbiamo avuto. Riposi in pace”. Così la ministra Elena Bonetti su Twitter.

GUALTIERI: CI MANCHERÀ TANTISSIMO

“Ci lascia Piero Angela, un vero fuoriclasse della divulgazione scientifica. Abbiamo imparato ad amare la scienza grazie ai suoi programmi tv che sapevano parlare davvero a tutti. Ci mancheranno tantissimo la sua intelligenza, la sua cultura, la sua gentilezza”. Così il sindaco di Roma Roberto Gualtieri su Twitter.

PRODI: HA SAPUTO AFFASCINARE INTERE GENERAZIONI

“Piero Angela ha saputo affascinare e avvicinare alla storia, alle scienze, all’arte intere generazioni. Oggi perdiamo un uomo di grande cultura che ha saputo raggiungere davvero tutti grazie alle sue straordinarie e uniche capacità comunicative. Il mio pensiero va alla sua famiglia e a tutti coloro che gli sono stati amici”. È il messaggio di cordoglio di Romano Prodi per la scomparsa di Piero Angela.

ZINGARETTI: GIORNATA TRISTISSIMA, SE N’È ANDATO UN GIGANTE

“Una giornata tristissima per tutti gli italiani. Se ne è andato un gigante: Piero Angela. Per decenni è entrato nelle nostre case, aiutandoci a conoscere e capire. Uno stile inconfondibile, che rendeva semplice e affascinante la storia, così come la scienza e la conoscenza del mondo”. Lo scrive in un post su Instagram il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. “Con lui avevamo collaborato nel bellissimo e geniale progetto delle Domus Romane di Palazzo Valentini, sede della Provincia di Roma, e, anche nella vita, colpiva sempre per il suo incredibile mix di cultura e semplicità”, aggiunge Zingaretti.

SOLDI-FUORTES (RAI): MODELLO ESEMPLARE DI SERVIZIO PUBBLICO

“‘Prepararsi al futuro’ è il titolo scelto da Piero Angela per la prossima edizione del suo Superquark. Novantatré anni di età, maestro nella divulgazione scientifica, manteneva intatta curiosità di un bambino che scopre il mondo. Al suo entusiasmo per la conoscenza e per la scoperta la Rai e l’Italia intera devono molto”. Lo dichiarano in una nota la presidente della Rai, Marinella Soldi, e l’amministratore delegato dell’azienda, Carlo Fuortes. “Le sue trasmissioni hanno saputo raccontare a tutti in modo semplice e affascinante argomenti complessi, aspetti del sapere che in passato erano riservati alle fasce più istruite della popolazione. Piero Angela nella sua lunga attività per la Rai ha mostrato come si possa fare un uso alto e insieme popolare del mezzo televisivo, realizzando un modello esemplare di servizio pubblico. Sperimentatore di tecniche televisive all’avanguardia, era amatissimo in azienda per professionalità e dedizione al lavoro. Sapeva valorizzare il contributo di ognuno, consapevole che la televisione richiede gioco di squadra”, concludono Soldi e Fuortes.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-08-16T12:13:45+02:00