hamburger menu

Letta: “Siamo di fronte ad una scelta storica, difesa o stravolgimento della Costituzione”

Nel corso della direzione del Pd il segretario dem ha chiesto un tributo per Sergio Mattarella

13-08-2022 18:28
letta
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “Siamo di fronte a una scelta storica, o da una parte o dall’altra. O dalla parte della difesa della nostra costituzione o dalla parte del suo stravolgimento”. Così Enrico Letta nel corso della direzione del Pd. Il segretario chiede un tributo per Sergio Mattarella, “massimo garante delle nostre istituzioni“, a cui la platea della direzione risponde con un lungo applauso.

LE PROPOSTE DESTRA COSTANO PIÙ DEL DEBITO PUBBLICO

E ancora: “Il presidenzialismo non nasce oggi, è un’idea di Giorgio Almirante e che oggi è stato fatto suo da Berlusconi”. “Neanche l’intero debito pubblico italiano- ha detto Letta- penso possa coprire le proposte avanzate nel programma della destra”. “Il programma ‘Italia 2027’ punta a non far tornare indietro l’Italia, ma farla andare avanti. Se vincono queste destre saranno l’Italia e i diritti degli italiani ad andare indietro“.

LEGGI ANCHE: Letta: “Il Pd non perderà, saremo il primo partito. Renzi e Calenda abituati a fregare il prossimo”

LETTA: FLAT TAX FAVORISCE BERLUSCONI, NON GLI ITALIANI

“La flat tax avvantaggia i miliardari come Berlusconi, ma le persone che portano avanti il paese giorno dopo giorno non avranno niente, pagheranno per dare la flat tax ai più ricchi”, spiega il segretario dem che annuncia: “Lunedì, giorno di ferragosto, alle 11 si riunirà la Direzione Pd dedicata alle liste per le elezioni del 25 settembre”.

LETTA: ANCHE IO HO FATTO VIDEO IN 3 LINGUE, MELONI NASCONDE VERITÀ

“L’altro giorno sono rimasto molto colpito vedendo il video in tre lingue lanciato da Meloni, ho anche apprezzato alcuni passaggi, però ho pensato che in un tempo come questo sia necessaria la legge della chiarezza, dobbiamo assumerci fino in fondo le responsabilità nei confronti dell’Italia e dell’Europa. Quel video è un tentativo di nascondere tante verità, cancellare mesi e anni di scelte in sede europea che sono sempre state scelte contro l’Europa e contro la solidarietà che l’Europa ha mostrato nei confronti dell’Italia. A partire dalle scelte sull’ambiente, così come su Next generation Eu. Meloni cerca di coprire le impronte”, sottolinea Letta. “La sorpresa che volevo dirvi è che anche io ho fatto un video in tre lingue- annuncia- registrato ieri, che parte adesso sui social, che dice l’Europa che noi vogliamo, che per noi non è un cambio di marcia, non è rinnegare il nostro passato ma esattamente la continuità con la nostra storia e i nostri valori di sempre. Non si può dire ‘una volta eravamo per uscire dall’euro e ora abbiamo cambiato idea’. Sono scelte basilari, è evidente che lo si fa per ragioni opportunistiche”.

IL SEGRETARIO DEM: PAROLE DI SASSOLI APRONO NOSTRO PROGRAMMA

“La speranza siamo noi, quando non chiudiamo gli occhi davanti a chi ha bisogno, quando non alziamo muri ai nostri confini, quando combattiamo contro tutte le ingiustizie. Saranno queste parole, le ultime parole di David Sassoli, ad aprire il programma elettorale del Pd”.

LETTA: FAREMO UNA PROPOSTA AL GIORNO

“Lavoreremo a una proposta al giorno e sarà un lavoro corale, perché non abbiamo la potenza di fuoco, di soldi e di media che hanno gli altri. Noi abbiamo la gente”, ha spiegato il segretario del Pd.

LEGGI ANCHE: Letta presenta il simbolo Democratici e progressisti e lancia la sfida: “Giro d’Italia in minibus elettrico”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-08-13T18:28:26+02:00