Coronavirus, Salvini: “Migranti l’unico problema, il governo ha morti sulla coscienza”

Il leader della Lega difende la movida: "Il problema è chi sbarca, non chi balla"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “L’unico problema legato al virus non sono i ragazzi che ballano ma quelli che sbarcano”. Matteo Salvini, segretario della Lega, lo dice in una diretta Facebook da Forte dei Marmi (Lucca). Per Salvini “non e’ un nemico pubblico il ragazzo che va in spiaggia, in discoteca ristorante”.

“Oggi ho letto che i pm di Roma hanno aperto un fascicolo a carico di Conte e di mezzo governo per l’epidemia”: ecco, “questi hanno sulla coscienza i morti in Lombardia e gli affamati nel resto d’Italia, perche’ non hanno chiuso la Lombardia quando dovevano e hanno chiuso il resto d’Italia quando non dovevano”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»