Legambiente a Di Maio: “Stop a deriva petrolifera nel mare italiano”

Oggi l’Italia dà circa 14 miliardi di euro l’anno sotto forma di sussidi diretti e indiretti alle fonti fossili.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Con la Goletta Verde 2018, noi chiediamo al ministro Di Maio di fermare la deriva petrolifera nel mare italiano dicendo stop a tutte le nuove attività di ricerca e alle nuove richieste per estrarre petrolio dal mare italiano”. A dirlo è stato il direttore generale di Legambiente, Giorgio Zampetti, a margine della conferenza di presentazione dei dati di Goletta Verde 2018.

“Negli anni scorsi la Croazia e il governo croato- ha spiegato- hanno fermato l’attività di ricerca e di prospezioni di nuove attività di estrazione di idrocarburi nel mare di sua competenza, chiediamo che in Italia venga fatta la stessa cosa: ovvero una moratoria a tutte le attività oggi in essere, per aprire nuove estrazioni e quindi una scelta diversa per il mare italiano. Oggi l’Italia dà circa 14 miliardi di euro l’anno sotto forma di sussidi diretti e indiretti alle fonti fossili. Sono risorse economiche- ha proseguito- che vengono destinate per fonti energetiche vecchie, inquinanti e che dobbiamo quanto prima dismettere come ci dicono anche gli accordi internazionali sul clima, non ultimo quello di Parigi. Questi soldi potrebbero invece essere destinati i nuovi progetti di efficientamento energetico come lo sviluppo di fonti rinnovabili, il biometano o in attività ambientalmente sostenibili come quelle legate all’economia circolare che farebbero di questo Paese, sicuramente un Paese virtuoso dal punto di vista ambientale”, ha concluso.

Ti potrebbe interessare:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»