Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Ambiente, edizione del 13 luglio 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

– NUOVO PIANO SVILUPPO TERNA, 18,1 MLD INVESTIMENTI IN 10 ANNI

Terna presenta il nuovo Piano di Sviluppo 2021 della rete elettrica di trasmissione nazionale. Un impegno da 18,1 miliardi di euro di investimenti nei prossimi 10 anni, +25% rispetto al precedente piano decennale. Obiettivo è abilitare la transizione energetica, favorire lo sviluppo e l’integrazione delle fonti rinnovabili e contribuire al raggiungimento degli obiettivi del Green Deal. Secondo le stime di Terna, gli interventi programmati permetteranno di ridurre le emissioni in atmosfera di CO2 per 5,6 milioni di tonnellate annue, quasi il doppio rispetto al Piano precedente, e di demolire 4.600 km di infrastrutture obsolete. “Vogliamo dare un importante contributo al rilancio dell’economia italiana così duramente colpita dalla pandemia- commenta l’amministratore delegato di Terna Stefano Donnarumma- ogni miliardo investito in infrastrutture ne genera infatti tra due e tre in termini di Pil e consente di creare moltissimi nuovi posti di lavoro”.

– GREENPEACE, TORNA ‘PLASTIC RADAR’ PER SEGNALARE RIFIUTI DISPERSI

Riparte Plastic Radar, il servizio di Greenpeace che consente a tutti di segnalare la presenza di rifiuti in plastica che inquinano spiagge, mari, fondali, fiumi e laghi. Per partecipare all’iniziativa basta inviare una foto del rifiuto disperso sul numero Whatsapp di Greenpeace. Negli anni scorsi le bottiglie in plastica sono risultate di gran lunga la tipologia di imballaggio monouso più frequenti tra i rifiuti abbandonati. “L’Italia è uno dei maggiori consumatori globali di bottiglie di plastica- segnala Giuseppe Ungherese, responsabile della campagna Inquinamento di Greenpeace Italia- ogni anno fino a 7 miliardi di queste bottiglie rischiano di finire disperse nell’ambiente”. Nelle scorse settimane Greenpeace ha lanciato una petizione per chiedere alle aziende leader del mercato italiano di ridurre drasticamente il ricorso a bottiglie in plastica monouso e adottare sistemi di vendita basati sull’impiego di contenitori riutilizzabili.

– COMO, 6 ARRESTI PER TRAFFICO ILLECITO DI RIFIUTI SPECIALI

Custodia cautelare in carcere per sei uomini accusati di aver preso parte a un traffico illecito di rifiuti speciali nel Comasco. Un’impresa edile raggiunta cinque anni fa da interdittiva antimafia, amministrata da un uomo già arrestato e condannato per associazione mafiosa, avrebbe movimentato centinaia di migliaia di tonnellate di rifiuti illegali per interrarli in un campo destinato alla coltivazione di foraggio per gli animali, a ridosso del torrente Gaggio e di un’area tutelata dal punto di vista ambientale. La documentazione e i video raccolti dai carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Como hanno ricostruito l’attività organizzata per il traffico illecito e lo sversamento di rifiuti speciali, per lo più risultati di scavi di lavori edili e stradali, in una vasta area verde di riserva sottoposta a vincoli ambientali e paesaggistici. I carabinieri hanno sequestrato autocarri, escavatori, pale meccaniche e l’intera area agricola di 4,70 ettari, di cui quasi un terzo interessato direttamente allo sversamento di rifiuti.

– A BOLOGNA TORNA ‘FICO’, IL NUOVO PARCO ORA GIOCA COL CIBO

Riapre a Bologna la nuova versione di Fico Eataly World, il Parco da gustare di Oscar Farinetti. Un taglio del nastro post-restyling consumato al ritmo di ‘Chissà se va’ di Raffaella Carrà. Dopo l’apertura del 2017 e la pandemia dell’ultimo anno e mezzo, il parco era chiamato ad un passaggio decisivo per la sua sopravvivenza. Da qui l’investimento di cinque milioni di euro da parte di Coop e Eataly. Ora la capienza massima è di 8.000 persone, con 10 metri quadrati a disposizione per ogni ospite. Fico mira adesso ad essere più una Disneyland del cibo aperta alle famiglie, centrata sui giochi, che un contenitore di cibo da mangiare sul posto o portare a casa. Secondo Stefano Cigarini, amministratore delegato di Fico Eataly World, “nel giro di 3-4 anni si potrà arrivare ad avere anche un milione di visitatori l’anno”. Presente all’inaugurazione anche Romano Prodi con la moglie Flavia. “Fico non è solo cibo ma un bell’intrattenimento per le famiglie”, le parole dell’ex premier.

– PRO LOCO D’ITALIA IN FESTA: 843 EVENTI TRA AMBIENTE E CULTURA

L’Italia in festa per la Giornata nazionale delle Pro Loco. Ben 843 gli eventi che hanno animato l’intera Penisola. Numeri da record per questa quarta edizione della manifestazione che rappresenta un gioioso inno ai patrimoni e ai tesori custoditi da ogni singola comunità. Un variegato calendario di iniziative, dall’alba al tramonto, con sagre, passeggiate organizzate, rievocazioni storiche e ancora mostre d’arte, presentazioni di libri, seminari e convegni, mercatini, manifestazioni sportive, attività di salvaguardia dell’ambiente, eventi musicali, rassegne cinematografiche e teatrali. “È stata una grande festa che ha sancito la voglia di associazioni e volontari di tornare in piazza e animare i territori- ha commentato il presidente dell’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia, Antonino La Spina- esaltandone le peculiarità e dando nuova spinta all’economia locale. Un grandioso calendario di eventi ed iniziative legate dall’amore viscerale per le comunità, cui hanno preso parte circa 15 mila volontari”. La Giornata è stata scandita dalla maratona live trasmessa sulla pagina Facebook dell’Unpli dal borgo di Rolle di Cison di Valmarino (Tv), nello spettacolare palcoscenico de ‘Le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene’ patrimonio dell’Umanità Unesco, con numerosi interventi, in presenza e in streaming, e tanti messaggi dei rappresentanti del mondo delle istituzioni e del Terzo Settore. “Abbiamo raggiunto un grandissimo risultato, con un numero di eventi superiore al doppio dell’ultima edizione della Giornata Nazionale delle Pro Loco d’Italia, realizzata in un periodo ben diverso dalla situazione attuale- ha sottolineato Massimiliano Falerni, responsabile del Dipartimento-Unpli Giornata nazionale delle Pro Loco- È il risultato frutto di un grande lavoro di squadra che ha coinvolto il dipartimento, la giunta nazionale, i comitati regionali e provinciali dell’Unpli, i presidenti di Pro Loco e la grande passione dei nostri volontari”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»