Addio a Zindzi Mandela, la figlia di Nelson e Winnie

La donna, 59 anni, era ambasciatrice del Sudafrica in Danimarca
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Zindzi Mandela, la figlia più giovane di Nelson e Winnie Mandela, protagonisti della lotta contro l’apartheid in Sudafrica, è morta a 59 anni: lo ha riferito l’emittente nazionale South African Broadcasting Corporation. La donna, ambasciatrice del Sudafrica in Danimarca, è deceduta in un ospedale di Johannesburg.

LEGGI ANCHE: 18 anni in 6 metri quadrati, la cella di Nelson Mandela ricostruita a Firenze

La figlia dei Mandela divenne popolare nel 1985, quando il governo della minoranza bianca si offrì di liberare il padre dal carcere se avesse denunciato la violenza perpetrata dal suo movimento African National Congress (Anc) per combattere il segregazionismo. Zindzi lesse la lettera nella quale la proposta venne respinta. L’episodio è ricordato anche in ‘Mandela – La lunga strada verso la libertà’, il biopic diretto da Justin Chadwick, tratto dall’autobiografia di Mandela del 1995.

Secondo la ministra degli Esteri del Sudafrica, Naledi Pandor, “Zindzi non sarà ricordata solo come figlia di ‘Tata’ Nelson e ‘Mama’ Winnie Mandela ma come un’eroina di lotta di per sé”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

13 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»