NEWS:

Il M5s attacca sui vaccini: Pd e Fi usano decreto come merce di scambio. E favoriscono farmacisti”

Lo sostengono il capogruppo del MoVimento 5 Stelle Enrico Cappelletti e i senatori Paola Taverna e Luigi Gaetti

Pubblicato:13-07-2017 09:35
Ultimo aggiornamento:17-12-2020 11:31

FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – Il capogruppo del MoVimento 5 Stelle Enrico Cappelletti e i senatori Paola Taverna e Luigi Gaetti denunciano un accordo tra Partito Democratico e Forza Italia sul decreto vaccini, usato, scrivono, “come merce di scambio” per favorire i farmacisti da una parte e ottenere l’approvazione del decreto dall’altra.

LEGGI ANCHE Fedeli: “Potrà andare a scuola anche chi è indietro con i vaccini”

“Ciò che sta avvenendo in Senato sul decreto vaccini è gravissimo e gli italiani devono saperlo: Pd e Forza Italia hanno stretto un accordo barattando l’ok al decreto con la norma sulle vaccinazioni nelle farmacie, norma che sta molto a cuore ai forzisti visto che il gruppo di Forza Italia al Senato ha al proprio interno niente meno che il Presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani- scrivono i grillini-. Altro che senso di responsabilità, tutela dei nostri figli e della collettività, altro che scienza: per il governo, per il Pd e Forza Italia la salute dei nostri figli è merce di scambio”.

“In quale farmacia si sono incontrati governo e Fi per stringere l’accordo?- continuano- Il ministro Lorenzin non si vergogna di raccattare in questo modo il sostegno al suo decreto, che altrimenti rischierebbe di andare all’aria, e poi avere la faccia tosta di venirci a dire che non è un provvedimento politico?”.


LEGGI ANCHE Vaccini, Bonaccini attacca la grillina: “Il discorso l’ha scritto Povia?” VIDEO

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy