NEWS:

G7, la denuncia di One Campaign: “Mai così pochi aiuti all’Africa”

Prevista in giornata una sessione del G7 dal titolo 'Africa, Climate Change and Development'

Pubblicato:13-06-2024 11:21
Ultimo aggiornamento:05-07-2024 21:49

FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – Mai così pochi aiuti all’Africa dai Paesi del G7: a stimarlo è l’organizzazione non governativa The One Campaign in uno studio diffuso in occasione del vertice dei capi di Stato e di governo al via oggi a Borgo Egnazia, in Puglia. Nel rapporto si sottolinea come la quota degli stanziamenti sia al punto più basso dal 1973, dunque dal periodo in cui nacque il forum, chiamato all’epoca a far fronte alla crisi energetica e all’aumento dei prezzi del petrolio.

G7, ONE CAMPAIGN: “LA QUOTA DI AIUTO PUBBLICO ALLO SVILUPPO PER L’AFRICA È SCESA AL 25,5%”

Secondo The One Campaign, la quota di Aiuto pubblico allo sviluppo (Aps) destinata all’Africa è scesa nel 2022 al 25,8 per cento del totale. Nel 2024, poi, Ue, Francia e Germania hanno annunciato tagli agli stanziamenti per quasi nove miliardi di dollari. Complessivamente, si calcola ancora nello studio, i donatori spendono quasi un dollaro su cinque in patria.

G7, ONE CAMPAIGN: “I FLUSSI FINANZIARI VERSO L’AFRICA


Inoltre, The One Campaign denuncia che i flussi finanziari verso l’Africa sono diminuiti del 18 per cento nel periodo 2020-2022, passando da 56 a 40 miliardi di dollari. C’è poi la questione del debito e del pagamento degli interessi. L’ong stima che i Paesi dell’Africa spenderanno 81 miliardi di dollari solo per il servizio dei creditori tra il 2023 e il 2025: un quinto di queste risorse andrà alla Cina, che non è Stato membro del G7. La sintesi è di Ndidi Okonkwo Nwuneli, presidente di The One Campaign. “Il G7 e l’Ue affermano di voler dare priorità e partnership più forti con l’Africa” ha denunciato il responsabile, “ma la nostra ricerca mostra che le parole non corrispondono alle azioni“. Il tema sarà sul tavolo del vertice già oggi. Prevista in giornata una sessione del G7 dal titolo ‘Africa, Climate Change and Development’. La cornice sarà quella di un Paese ospitante, l’Italia, che sul continente promette di investire, a partire dall’iniziativa denominata Piano Mattei.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy