Paura e delirio sulla Roma-Fiumicino, ragazzo ruba auto e carroattrezzi: incidenti a catena e feriti

Un 30enne messicano, dopo aver rubato un’auto all’aeroporto, ha tentato una rocambolesca fuga
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Paura ieri sera alle 20 circa, sull’autostrada Roma-Fiumicino, dove un 30enne messicano dopo aver rubato un’auto all’aeroporto, ha tentato una rocambolesca fuga causando incidenti e feriti.

Prima vittima è stato un passeggero al Terminal T1, che dopo aver accostato a bordo strada con la sua auto, l’ha vista andar via con al volante uno sconosciuto, che si era intrufolato da uno sportello lasciato aperto. La macchina in fuga, dopo aver imboccato la Roma-Fiumicino contromano, si è schiantata contro un’altra auto e con uno scooter con a bordo due persone, ferite e giudicate guaribili in 10 e 35 giorni.

Non contento, il cittadino messicano ha ingranato la prima ed è ripartito, questa volta nel giusto senso di marcia. Dopo poca strada percorsa, però, ha provocato un altro incidente tamponando un’altra auto che ha arrestato definitivamente la corsa della vettura. Ma non quella del 30enne che ha tentato di fuggire di nuovo impossessandosi del carroattrezzi che nel frattempo si era fermato sull’autostrada per prestare soccorso alle auto coinvolte nell’incidentate. Mossa inutile per il messicano che nel frattempo era stato raggiunto dagli agenti della Polaria che lo hanno immobilizzato e arrestato.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

13 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»