NEWS:

Confermata in Appello la condanna alla boss che aggredì la giornalista Maria Grazia Mazzola

"Grazie a tutte le parti civili per il fortissimo impegno"

Pubblicato:13-05-2024 18:16
Ultimo aggiornamento:13-05-2024 18:16
Autore:

FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – Confermata in appello la condanna con aggravante mafiosa a un anno e quattro mesi di reclusione alla boss del clan Strisciuglio che sei anni aveva aggredito l’inviata speciale del Tg1, Maria Grazia Mazzola, da trent’anni cronista storica della prima testata Rai, durante le interviste per uno speciale dedicato ai giovani e alle mafie.
Al fianco della giornalista il sindacato Usigrai e l’associazione Libera, costituitesi parte civile insieme alla Rai, il sindaco di Bari Decaro, Stampa Romana, l’Fnsi, l’Ordine Nazionale dei Giornalisti.
“Grazie a tutte le parti civili- ha dichiarato Mazzola al termine dell’udienza- all’avvocata Caterina Malavenda, a Enza Randa, al sindaco Decaro, all’Ordine dei giornalisti, a tutte e a tutti per il fortissimo impegno”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it