Laurito: “Draghi deve sacrificarsi per altri due anni, e Mattarella per un secondo mandato”

Pasquale Laurito
L'autore della Velina Rossa è convinto che solo l'attuale premier possa garantire l'amministrazione finanziaria buona per risollevare l'economia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Draghi deve sacrificarsi a stare al governo altri due anni“. Pasquale Laurito, autore della Velina Rossa, ipotizza che a febbraio il Parlamento possa votare un secondo mandato al presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Questo per consentire la necessaria continuità all’esecutivo, con a capo Mario Draghi. “Per risollevare l’economia e soprattutto per garantire che i quattrini che arriveranno all’Italia non vadano a finire in altre cose che non siano serie. E l’unico che può dare serietà è Draghi“, aggiunge Laurito.

Ma all’attuazione del Recovery Plan non può pensarci il nuovo premier, dopo le elezioni? “Gli altri scialacquano, a cominciare da Salvini. Perché promettono, promettono, promettono… L’amministrazione finanziaria buona può essere garantita solo da Draghi”. Bisognerà convincere Mattarella a restare al Colle. “È un sacrificio che il presidente deve fare. So bene che è contrario a prolungare il settennato con un secondo mandato, ma dovrebbe accettarlo per un bene superiore. L’ha fatto persino Napolitano…”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»