Elisabetta Belloni prima donna a capo dei Servizi segreti

elisabetta belloni
Belloni, già ambasciatrice, è una diplomatica italiana
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha nominato l’ambasciatore Elisabetta Belloni direttore generale del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza, in sostituzione dell’attuale direttore generale, prefetto Gennaro Vecchione. Il presidente Mario Draghi “ha preventivamente informato della propria intenzione il presidente del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica (Copasir), Raffaele Volpi, e ha ringraziato il prefetto Vecchione per il lavoro svolto a garanzia della sicurezza dello Stato e delle istituzioni. La nomina è disposta sentito il Comitato interministeriale per la sicurezza della Repubblica”, ha comunicato palazzo Chigi.

LA BENEDIZIONE DELLA LEGA

“Soddisfazione per la nomina di Elisabetta Belloni e per la conferma del Generale Mario Parente. Per la Lega sono buone notizie perché, come successo per Domenico Arcuri, sono l’ennesimo segnale di discontinuità rispetto alle scelte di Conte e dei 5Stelle”, riportano fonti della Lega.

BONETTI: “APRE NUOVA STRADA PER LE DONNE”

“I miei auguri di buon lavoro all’ambasciatrice Elisabetta Belloni. La sua nomina a direttrice generale del Dis, prima donna in questo ruolo, premia la competenza femminile e apre una strada nuova per le donne del nostro Paese”. Così la ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia elena Bonetti, su twitter.

BORGHI (PD): BELLONI E PARENTE, SCELTE DI ALTO PROFILO

“La nomina della dottoressa Elisabetta Belloni al DIS e la conferma del Prefetto Mario Parente ad AISI rappresentano scelte di alto profilo, in grado di assicurare professionalità riconosciuta e capacità operative per le delicate attività di informazione e sicurezza. Buon lavoro!”.
Così su Twitter Enrico Borghi, responsabile Pd Politiche per la sicurezza.

Elisabetta Belloni è una diplomatica italiana, segretaria generale del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale dal 5 maggio 2016 al 12 maggio 2021 (Wikipedia)

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»