A Firenze il colosso del Giambologna in lutto per le distruzioni dell’Isis

FIRENZE - E' un maxidrappo nero quello stretto al
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

pratolino_giambolognaFIRENZE – E’ un maxidrappo nero quello stretto al braccio sinistro del “Colosso dell’Appennino”, il capolavoro del Giambologna che sovrasta il Parco di Pratolino.

“Gigante” in lutto, così come le più significative ed emblematiche opere del patrimonio Unesco italiano, per la distruzione di beni storico-culturali in Medio Oriente ad opera dell’Isis.

Un’iniziativa, fa sapere la Città metropolitana, promossa dall’Associazione beni italiani patrimonio mondiale Unesco, a cui l’ente ha aderito “per rendere pubblico il cordoglio per le vittime civili e lo sdegno per lo scempio dei cimeli artistici”.

 

di Diego Giorgi

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»