hamburger menu

Sit-in navigator a Napoli: a Roma ministero della disoccupazione

Chiedono una risposta concreta sulla loro condizione di lavoro

sit-in navigator Napoli-min

NAPOLI – Navigator riuniti anche in piazza del Plebiscito a Napoli, come nelle principali città italiane, per chiedere una risposta concreta sulla loro condizione di lavoro. “Risposte per” è lo slogan del sit-in, che si è svolto stamattina davanti all’ingresso della prefettura di Napoli, una richiesta di risposte per una “continuità occupazionale” che conduca verso un “processo di stabilizzazione”.

Esposti cartelli che indicano il ministero del Lavoro come “ministero della disoccupazione”. Il ministro Andrea Orlando viene ritratto con una medaglia al collo come “miglior ministro della Lavoro della storia repubblica: 1.900 lavoratori pubblici disoccupati”.


Sono circa 400 gli operatori della Campania interessati dalla vertenza. “Continuiamo a lavorare – ha ricordato la navigator Francesca Esposito Merricone – abbiamo un bacino di aziende di riferimento con le quali siamo in contatto e abbiamo avviato relazioni. Inoltre, i nostri beneficiari hanno noi come punto di riferimento, per cui, tutte le volte che si presentano opportunità occupazionali e che ci sia bisogno di seguire particolari procedure, noi siamo disponibili e presenti”.

Al presidio anche le organizzazioni sindacali di categoria (Felsa Cisl, Nidil Cgil e Uiltemp Campania). “Dopo un anno e mezzo e tante promesse – ha sottolineato Antonella Pacilio, segretaria generale Nidil Campania – ora da parte del ministro Orlando c’è solo silenzio sulla sorte di questi lavoratori precari per i quali scadrà il contratto il prossimo 30 aprile”.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-04-13T16:34:41+02:00