Tg Lazio, edizione del 13 aprile 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

VACCINO, DAL 19 APRILE DRIVE-IN VALMONTONE E 3 NUOVI HUB LAZIO

Dal 19 aprile aprirà nel Lazio il primo drive-in per il vaccino antiCovid. Sarà nell’area dell’Outlet di Valmontone, dove questa mattina presidente della Regione, Nicola Zingaretti, e l’assessore alla Sanità, Alessio D’Amato, hanno effettuato un sopralluogo. Nelle sette isole allestite 70 tra medici e infermieri somministreranno il siero Johnson and Johnson. L’obiettivo è arrivare a 3mila vaccini al giorno nelle 24 ore. Sempre lunedì prossimo prenderanno il via altri 3 hub vaccinali a Roma: a Tor Vergata, Cinecittà e presso il centro commerciale Porte di Roma.

VACCINO, ACCORDO SPALLANZANI-GAMALEYA PER SPUTNIK V

L’Istituto Spallanzani di Roma e l’Istituto Gamaleya di Mosca hanno sottoscritto un memorandum per la cooperazione in ambito scientifico sul vaccino Sputnik V. Saranno due le direttrici dello studio sul siero russo non appena ci sarà l’ok di Aifa: da una parte si approfondirà la sua efficacia sulle varianti; dall’altra verrà avviata una sperimentazione su 600 volontari che hanno ricevuto la prima dose del vaccino Astrazeneca, ai quali verra’ somministrata la seconda dose utilizzando Pfizer, Moderna o Sputnik.

ROMA, CALENDA ROMPE CON CENTROSINISTRA: STRADE SI SEPARANO

Carlo Calenda rompe con il centrosinistra e correrà da solo a sindaco di Roma. La decisione del segretario del Pd, Enrico Letta, di fare svolgere le primarie per individuare i candidati per le amministrative di ottobre è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. “A questo punto le nostre strade si separano. Ci confronteremo sui programmi con apertura e reciproca disponibilità”, ha detto il leader di Azione. Intanto una piccola apertura è arrivata dalla sindaca Virginia Raggi: “Su alcuni temi ci si può confrontare ma su lavoro, legalità, sanità pubblica e investimenti per le periferie non scenderò a compromesso”.

PROTESTE COMMERCIANTI A ROMA: VOGLIAMO LAVORARE, FATECI RIAPRIRE

Riaprire bar, ristoranti e negozi. Gli esercenti di tutta Italia sono scesi in piazza a Roma. In centinaia al Circo Massimo hanno preso parte alla protesta “Una volta, per tutti” indetta da Roma più bella, Italian hospitality network, Tutela nazionale imprese e Lupe Roma. “I ristori non bastano. Siamo allo stremo e la misura e’ colma. Vogliamo riaprire, rispettando tutte le restrizioni”, hanno urlato gli esercenti che hanno preso le distanze dalle violenze di ieri a piazza San Silvestro. Qui è voluta tornare la Confcommercio Capitolina per chiedere un incontro a Regione, Comune e Prefetto.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»