Coronavirus, altre 566 vittime: dall’inizio dell’epidemia i morti sono oltre 20 mila

Continua il calo nelle terapie intensive, dove ci sono 83 pazienti in meno rispetto a ieri. I casi totali sono quasi 160 mila
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Oggi sono 566 le nuove vittime per coronavirus mentre i guariti sono stati 1.224 in più. Sono i dati comunicati dalla Protezione civile nella consueta conferenza stampa delle 18.

Il numero di morti dall’inizio dell’epidemia è arrivato a 20.465. Continua il calo nelle terapie intensive: sono 83 in meno rispetto a ieri. 

LEGGI ANCHE: Coronavirus, a fine aprile in Uk al via test su 550 volontari

SONO 103.616 ATTUALMENTE POSITIVI, 159.516 CASI TOTALI

Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul territorio nazionale, al momento 103.616 persone risultano positive al virus.

Ad oggi, in Italia sono stati 159.516 i casi totali. E’ quanto si legge nella nota. Nel dettaglio: i casi attualmente positivi sono 31.935 in Lombardia, 13.818 in Emilia-Romagna, 12.765 in Piemonte, 10.766 in Veneto, 6.257 in Toscana, 3.365 in Liguria, 3.080 nelle Marche, 3.920 nel Lazio, 3.062 in Campania, 2.080 nella Provincia autonoma di Trento, 2.512 in Puglia, 1.307 in Friuli Venezia Giulia, 2.050 in Sicilia, 1.778 in Abruzzo, 1.537 nella Provincia autonoma di Bolzano, 625 in Umbria, 914 in Sardegna, 791 in Calabria, 582 in Valle d’Aosta, 270 in Basilicata e 202 in Molise.

Sono 35.435 le persone guarite.

I deceduti sono 20.465, ma questo numero potrà essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Zaia: “Nuova ordinanza, si passa al lockdown soft”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

13 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»