VIDEO | Roma, controlli nel weekend: fermato anche un ‘paracadutista’

Nel weekend di Pasqua più di 30mila controlli eseguiti dalle pattuglie sul territorio capitolino per verificare il rispetto delle restrizioni legate al Covid-19
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Sono 240 gli illeciti registrati dalla Polizia locale di Roma Capitale nelle due giornate di sabato e domenica, con più di 30mila controlli eseguiti dalle pattuglie sul territorio capitolino a tutela della salute e sicurezza collettiva: oltre 25mila solo le verifiche riguardanti il rispetto delle limitazioni agli spostamenti, dalle maggiori direttrici che conducono al mare e fuori città alle vie e principali piazze cittadine, e più di 5mila gli accertamenti che hanno riguardato i parchi, giardini pubblici e le attività commerciali.

LEGGI ANCHE: VIDEO | A Palermo grigliate sui tetti, indagini in corso

Delle 240 irregolarità rilevate nel weekend, oltre la metà sono state riscontrate nella giornata di ieri, quando diverse auto sono state fermate, con a bordo anche più persone, mentre tentavano di raggiungere il litorale, zone di campagna o uscire dalla città senza valida giustificazione: dal fatto di voler raggiungere parenti o amici per il pranzo pasquale a quello di essere in cerca di supermercati nonostante la disposta chiusura.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Zaia: “Nuova ordinanza, si passa al lockdown soft”

Fermati anche alcuni sportivi nei parchi o anche chi, con il paracadute, ha tentato di fruire di un’area verde a Colle Prenstino ma è stato subito bloccato dagli agenti.

Gli accertamenti sono tuttora in corso, in forma potenziata, anche in questa giornata di Pasquetta: nella mattinata le pattuglie hanno eseguito già circa 6mila verifiche, con 103 violazioni contestate finora. Resta alta l’attenzione per contrastare i comportamenti che violano le misure adottate per fermare il contagio da coronavirus, con particolare attenzione agli spostamenti, anche da e verso i comuni limitrofi alla Capitale, privi di urgenza o di una motivazione valida.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

13 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»