Coronavirus, lo psicologo ai giovani: “Approfittate del tempo per conoscere la mamma”

Una partita di videogiochi, un video per divertirsi insieme: gli adolescenti potrebbero approfittare di questa 'chiusura' forzata per studiare la loro mamma
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “In questo momento di chiusura in casa c’è l’opportunità, per i figli, di studiare più a fondo la mamma e coltivare un rapporto più sereno, lì dove c’è un conflitto, o un rapporto più giocoso, lì dove c’è una buona stima e una complicità che accomuna”. E’ il consiglio di Luciana Cerreti, psicoterapeuta dell’Istituto di Ortofonologia (IdO), che nel video pubblicato sul canale Youtube ’30 psicologi in ascolto’ nell’ambito del progetto ‘Lontani ma vicini’ su Diregiovani.it, offre ai ragazzi valide indicazioni per coltivare il rapporto con la propria madre.

LEGGI ANCHE: VIDEO | Coronavirus, single nel panico? I consigli della psicologa

“Come prima cosa dovete studiare il tipo di mamma che avete, anche fisicamente. E’ una mamma che si sta concedendo di prendersi un po’ più cura di se? E’ una mamma pensierosa o angosciata? Vi sta rasserenando? Studiarla vi stupirà– prosegue la psicologa- perché essere un po’ più distanti nell’osservarla ci farà scoprire nuovi elementi. Oltre a osservarla, vi consiglio anche di provare a proporle delle attività nuove, quelle che amate svolgere voi giovani e che magari le mamme neanche conoscono. Riprodurre un un video insieme, giusto per ridere un po’ e non per condividerlo in rete. L’obiettivo è divertirsi con lei. Oppure, sfidarla a dei videogiochi vi stupirà, potrà sembrare un po’ goffa oppure vi potrà addirittura battere. Cantate una canzone insieme a lei, con l’obiettivo di far scoprire i testi che vi piacciono di più”.

Il consiglio della psicoterapeuta IdO ai ragazzi è di essere loro i primi ad avvicinarsi al mondo delle madri. “Le mamme tendenzialmente sono viste come richiestive, borbottone, un po’ critiche rispetto a delle vostre modalità di ordine, di igiene o di comportamento. In questo momento cercate di andarle un po’ incontro e quindi di accontentarla ma anche di farle notare quelle che sono le vostre abitudini a cui non volete assolutamente rinunciare. Provate a proporle un compromesso. Può essere una modalità che vi sarà utile anche dopo questo momento di chiusura in casa. Variate anche il modo di comunicare con lei– conclude- inventate un canale nuovo o meno consueto, con bigliettini, messaggini whatsapp, fumetti o disegni. Ricordatevi di tentare e magari nel tempo tutto questo vi porterà un beneficio che oggi non riuscite a vedere”.

LEGGI ANCHE: Razzi da altri pianeti e supereroi: i sogni dei bambini al tempo del coronavirus

È possibile seguire i consigli degli psicologi sul canale YouTube dell’Istituto di Ortofonologia, o sul sito Diregiovani.it. Si possono inviare richieste a tre indirizzi: per i ragazzi sportellostudenti@diregiovani.it, per i docenti sportellodocenti@diregiovani.it, per i genitori esperti@diregiovani.it. E’ attivo anche il numero di telefono(solo per sms e whataspp): +39 3334118790.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

13 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»