VIDEO | A Palermo grigliate sui tetti, indagini in corso

Grigliate sui tetti in barba alla restrizioni Covid: molti video circolati sui social sono stati postati sui social dagli stessi protagonisti che ora rischiano sanzioni
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

PALERMO – Sono andate avanti per tutta la giornata di ieri, a Palermo, da parte degli investigatori, le analisi sui numerosi video che hanno immortalato i partecipanti ad alcune grigliate di gruppo nel giorno di Pasqua sui tetti di alcuni palazzi del quartiere Sperone, alla periferia est del capoluogo siciliano.

Molti dei video sono stati postati sui social dagli stessi protagonisti che rischiano le sanzioni per la violazione delle norme di contenimento al coronavirus.

LEGGI ANCHE: Dal 14 aprile riaprono librerie, cartolerie e negozi per bambini

Al vaglio anche la posizione di alcuni genitori dal momento che i tetti dei palazzi non avevano parapetti. Le grigliate di gruppo sono state interrotte dall’arrivo delle forze dell’ordine e da un elicottero della polizia.

“Un gesto criminale- è stato il commento del sindaco, Leoluca Orlando- di alcuni ‘furbetti dell’arrostuta‘ che si erano riuniti sul tetto di un palazzo, coinvolgendo anche diversi minori. Per loro scatteranno denunce e sanzioni come meritano”.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Musumeci: “No a passeggiate genitori-figli in Sicilia”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

13 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»