Roma, l’istituto Carlo Urbani realizza una app contro la droga

L'iniziativa "si rivolge in particolare ai genitori" che hanno necessità di tutelare navigazione e accesso ai siti web che commercializzano stupefacenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

app_smartphoneROMA  – Un’app per aiutare i genitori a proteggere i loro ragazzi dalla droga. E’ “Save Our Net (S.O.N.) Support”, realizzata dall’Istituto Superiore “Carlo Urbani” in collaborazione con il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ed il Dipartimento per le Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

L’iniziativa, spiegano i suoi promotori “si rivolge in particolar modo ai genitori” che avvertono la necessità di tutelare maggiormente la navigazione e l’accesso ai siti web che commercializzano sostanze stupefacenti. Oggi la presentazione del progetto nella sala conferenze della direzione dell’Ufficio Scolastico Regionale (USR) per il Lazio, con i saluti della preside dell’Istituto Carlo Urbani, Elisabetta GIustini, di Gildo De Angelis, Direttore Generale dell’USR Lazio, della senatrice Fabiola Anitori e di Elisabetta Simeoni del dipartimento per le politiche Anti Droga della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Tra gli interventi in programma anche quelli delle personalità istituzionali e di esperti nei settori vicini alla prevenzione del disagio giovanile e delle dipendenze. “Negli ultimi anni sono drasticamente aumentati i siti web che commercializzano sostanze illegali- spiegano gli organizzatori dell’iniziativa- il rischio è che i giovani possano in questo modo avere accesso ad una serie multiforme di offerte pericolose”. Il progetto “S.O.N Support”, mediante un’applicazione per smartphone e tablet, metterà a disposizione di genitori e docenti informazioni sul fenomeno della vendita online delle stanze, consigli utili per la prevenzione, link ai siti delle principali istituzioni competenti in materia.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»