Boom di donatori al Cardarelli di Napoli, 250 persone in 3 giorni

Lo racconta alla Dire Michele Vacca, direttore del centro regionale sangue e direttore del centro trasfusionale dell'ospedale del capoluogo campano
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

NAPOLI – “La risposta dei cittadini napoletani ai nostri appelli è stata eccezionale”. Michele Vacca, direttore del centro regionale sangue e direttore del centro trasfusionale dell’ospedale Cardarelli di Napoli, racconta alla Dire del notevolissimo afflusso di donatori, che nelle ultime ore si sono triplicati.

Negli ultimi tre giorni, questi i dati comunicati alla Dire, circa 250 persone hanno donato il sangue al Cardarelli, circa 85 persone al giorno.

“La media giornaliera – spiega Vacca – è di 30 donatori”, con un aumento, quindi, di oltre 50 donatori al giorno. I dati di tutta la Campania saranno disponibili’ lunedì “ma c’è stato un aumento sostanziale di donatori” un po’ in tutti i centri trasfusionali regionali. Nella settimana precedente, a causa della paura dei cittadini a recarsi in ospedale per il diffondersi del coronavirus, “nel centro del Cardarelli si erano recate solo due o tre persone al giorno”, conferma Vacca.

Questo ha provocato problemi molto gravi al sistema sanitario: “la Campania aveva prodotto 666 sacche in meno rispetto al fabbisogno. È un dato eclatante – spiega il direttore del centro regionale sangue – che non si era mai verificato prima”.

Il depauperamento delle scorte di sangue “causa un dimezzamento delle terapie dei pazienti oncologici e talassemici, di chi ha un’emorragia, di tutti quei pazienti che non possono fare a meno del sangue. Le scorte devono essere disponibili per qualsiasi tipo di emergenza, un loro depauperamento causa grandi preoccupazioni“. Vacca lancia quindi un appello a non accalcarsi nei centri trasfusionali nel weekend, ma a tornare a donare durante la settimana. “Speriamo – aggiunge – che questo boom di donatori non resti un momento. Per ora abbiamo coperto il fabbisogno ma la prossima settimana avremo come sempre bisogno di tanti donatori”.

 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

13 Marzo 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»