Roma, ripartono in anticipo i lavori alla ‘canna sud’ della Galleria Giovanni XXIII

Raggi: "I cantieri vanno avanti anche in un momento delicato come questo per Coronavirus"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Al via i lavori nel tratto “canna sud” direzione Stadio Olimpico della Galleria Giovanni XXIII. Le operazioni inizieranno domenica 15 marzo alle ore 22 con la chiusura completa della canna e saranno completate entro 35 giorni. Le imprese impegnate nelle manutenzioni eseguiranno, come nel caso della canna nord già riqualificata e aperta al traffico, interventi di rifacimento del manto stradale sui circa 2,9 km di galleria, pulizia di tombini e caditoie, restyling della segnaletica orizzontale e verticale, installazione degli attenuatori d’urto in prossimità delle uscite, sostituzione delle barriere di sicurezza danneggiate, impermeabilizzazione dell’intradosso della galleria, operazioni di sanificazione e ripristino dei pannelli fotoriflettenti per migliorarne la visibilità interna.
Prevista, inoltre, l’applicazione di una vernice fotocatalitica e anti smog sui pannelli al termine delle operazioni. “I cantieri in città vanno avanti nel rispetto delle leggi anche in questo momento così delicato. I limitati flussi di traffico a Roma e, nello specifico, in quel quadrante consentono di non arrecare disagio ai cittadini. Per questo si è deciso di anticipare i lavori: ad aprile la Galleria Giovanni XXIII sarà completamente riqualificata”, ha spiegato la sindaca Virginia Raggi. “Le lavorazioni su questa canna– ha sottolineato l’assessora alle Infrastrutture Linda Meleo– avranno una durata inferiore rispetto al precedente tratto e con un grande lavoro di coordinamento tra l’Assessorato Infrastrutture, Dipartimento Lavori Pubblici (Simu) e imprese cercheremo di accorciare ancor di più i tempi. Vista la limitazione degli spostamenti resa necessaria dall’emergenza Coronavirus e il traffico praticamente nullo è fondamentale ottimizzare il momento. Continuiamo, però, a pensare al futuro con interventi molto importanti per la sicurezza dei cittadini”.
Così in un comunicato il Comune di Roma.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

13 Marzo 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»