Reggio Calabria alla Bit di Milano, Quartuccio: “Momento di crescita per tutta la comunità metropolitana”

Commenta così il consigliere con delega alla cultura Filippo Quartuccio la partecipazione dell'Ente alla borsa internazionale del turismo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

REGGIO CALABRIA – “E’ stato un momento di crescita fondamentale per l’intera comunità metropolitana”. Così il consigliere metropolitano di Reggio Calabria Filippo Quartuccio delegato alla cultura commenta la partecipazione dell’Ente alla Bit, borsa internazionale del turismo di Milano.

“Come di consueto – ha aggiunto Quartuccio – simili occasioni rappresentano un valido strumento per poter trasmettere un’immagine positiva del nostro territorio. Dal confronto con le altre realtà nazionali ed internazionali, infatti, nascono spunti e collaborazioni utili non solo a far conoscere le bellezze della nostra terra, ma anche a migliorare il tipo d’offerta e proposta che gli attori locali possono mettere al servizio del tessuto economico legato al settore turistico investendo su quelle che comunemente vengono riconosciute come buone prassi”. “É una questione di strategia – ha concluso il consigliere metropolitano – che implica necessariamente il coinvolgimento dei tecnici dell’Ente e, in questo senso, un plauso va fatto all’impegno e alla dedizione di Anna Maria Franco, funzionaria del settore Sviluppo economico e responsabile del servizio Turismo della Città metropolitana, infaticabile nel condurre ed intrattenere rapporti di collaborazione e crescita con le mille realtà coinvolte nella Bit 2020″.

La Città metropolitana era presente all’interno del padiglione Calabria in rappresentanza dei 97 Comuni del comprensorio.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

13 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»