Al voto o no? Ecco la situazione all’interno del Pd

ROMA - C'è chi vuole votare subito e che preferirebbe aspettare il 2018: il Pd si divide anche
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – C’è chi vuole votare subito e che preferirebbe aspettare il 2018: il Pd si divide anche sulla data del prossimo appuntamento elettorale.

LEGGI ANCHE Quando si vota? Nel Pd è guerra di documenti: in 13 firmano due proposte opposte

Nell’infografica qui sotto tutte le preferenze all’interno della ‘galassia’ Pd, dai renziani ortodossi e dai giovani turchi che vorrebbero votare il prima possibile, fino a Bersani e Cuperlo che invece spingono per posticipare il voto al 2018. In mezzo, la corrente di Franceschini, il ministro Delrio, i sostenitori di Paolo Gentiloni e i renziani critici.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»