VIDEO | Sansonetti: “Deve rinascere un Giampaolo Pansa, sennò il giornalismo diventa Marco Travaglio”

Lo ha detto a Napoli il direttore responsabile de Il Riformista a margine della conferenza stampa di presentazione del dorso napoletano del quotidiano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Oggi è un giorno triste per il giornalismo italiano perché è morto Giampaolo Pansa, il più grande maestro che la generazione mia e di Marco Demarco ha avuto. Questa cosa, tristissima, ci dice o ricominciamo o il giornalismo è morto: o riusciamo a rompere con quella unitarietà del giornalismo, che in gran parte dipende dalle procure, oppure costruire libertà è difficile. Deve rinascere un Giampaolo Pansa, sennò il giornalismo diventa robina, diventa Marco Travaglio“. Così Piero Sansonetti, direttore responsabile de Il Riformista, a Napoli a margine della conferenza stampa di presentazione del dorso napoletano del quotidiano.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

13 Gennaio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»