Senato. Ddl Boschi in Aula il 19 gennaio, quello sulle Unioni civili slitta al 28

ROMA - La Conferenza dei Capigruppo del Senato ha deciso, a maggioranza, che il ddl Riforme costituzionali approdi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La Conferenza dei Capigruppo del Senato ha deciso, a maggioranza, che il ddl Riforme costituzionali approdi nell’Aula di Palazzo Madama per il secondo e ultimo voto che gli compete il prossimo martedì 19 gennaio, con le dichiarazioni di voto previste per mercoledì 20 alle 17.

senato

Il rinnovo delle commissioni, invece, passa a giovedì 21 gennaio.

Le opposizioni parlano di una “ennesima forzatura” e di “mercimonio” sulla composizione delle commissioni mirato ad assicurare alla maggioranza i 161 voti necessari al ddl Riforme. Di conseguenza, la mozione di sfiducia al Governo di Forza Italia e Lega motivata dal ‘caso banche’ prende nel calendario il posto del ddl Unioni civili, il 26 gennaio.

Il 27 gennaio il Senato esaminerà il dl Ilva. Il ddl Unioni civili slitta quindi al 28 gennaio.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»