fbpx

VIDEO | La manutentrice di elicotteri dell’Aeronautica militare: “La famiglia mi ha sostenuta”

ROMA – Soldato o soldatessa? “Sono un militare e un manutentore”. A rispondere è Claudia Lamberti, maresciallo di terza classe dell’Aeronautica militare. Intervistata dall’Agenzia Dire per lo Speciale ‘Donne in Armi‘ ha spiegato la scelta di arruolarsi, la formazione, ma anche come sia svolgere una professione prettamente maschile. Claudia infatti lavora come manutentrice meccanica all’85esimo Centro Combat Sar, centro di ricerca e soccorso, a Pratica di Mare.

Mi sono arruolata nel 2015, appena terminate le scuole superiori. Era un mio desiderio fin dai primi anni del liceo. La mia famiglia- racconta Claudia- mi ha sempre sostenuta. Dopo il concorso ho frequentato la Scuola Marescialli di Viterbo e dopo il primo anno di addestramento militare mi è stata assegnata la categoria di meccanico”.

Mi occupo di manutenere gli elicotteri HH139 per garantirne l’operatività 365 giorni, 24h su 24. C’è stato un leggero imbarazzo all’inizio con i colleghi, non abituati a lavorare con una donna in ambito manutentivo. Ad oggi posso dire che mi sento a mio agio. La società civile- secondo il maresciallo Lamberti- è pronta ad accogliere la donna militare, anche se, a primo impatto, quando parlo del mio lavoro, soprattutto gli uomini restano sorpresi. Il tragitto è ancora lungo, ma siamo sulla buona strada“.

Quanto al futuro non vede difficoltà di conciliazione tra carriera e vita privata: “Sono serena- ha concluso- penso che in un nucleo familiare certe questioni si affrontino in due, il resto è una visione un po’ passata”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

12 Dicembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»