Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Fake news, Boldrini: “Editori paghino i giornalisti, non 10 euro al pezzo”

Così la presidente della Camera nel corso dello scambio di auguri con la stampa parlamentare
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Se vieni pagato poco per scrivere non puoi anche controllare le fonti. Si può riassumere così la frase della presidente della Camera Laura Boldrini che, nel corso dello scambio di auguri con la stampa parlamentare,  invita gli editori a “investire nei contratti invece di tenere i giovani giornalisti a 10 euro. Perche’ a 10 euro a pezzo, come si puo’ pretendere che si faccia anche il riscontro delle fonti? E’ una presunzione un po’ strana”.

Leggi anche: Fake News, Boldrini:”Firmate e sostenete appello #Bastabufale”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»