Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Ecco il ‘piano per le periferie’ di Milano, vale 296 milioni

Sala: "Ridurre il divario tra la Grande Milano e quella parte della città che ancora arranca"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

milano


MILANO – “Il più importante piano di cura della città dal dopoguerra”. Così, il delegato alle periferie per il Comune di Milano, Mirko Mazzali, descrive il grande piano di riqualificazione delle aree periferiche, fiore all’occhiello del programma di buon governo della città di Milano presentato dalla giunta comunale al centro culturale Base di Milano.

Si tratta un piano nel quale 296 milioni sono destinati a interventi spalmati in cinque anni, 259 milioni di opere e 38 milioni sui servizi. Un obiettivo ambizioso, che porterà “a ridurre il divario tra la Grande Milano e quella parte della città che ancora arranca“, aggiunge il sindaco meneghino Beppe Sala. I quartieri a cui saranno indirizzate le risorse saranno il Gallaratese (con investimenti per 32 milioni), Niguarda-Bovisa (35 milioni), Adriano (63 milioni), Giambellino (117 milioni) e Corvetto-Chiaravalle (49 milioni).

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»