Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Sanità – Edizione del 12 dicembre

Dalla preoccupazione dei medici per il futuro della sanità, a causa dell'instabilità politica, agli anestesisti della Siaarti che commentano con sgomento il caso delle morti in corsia all'ospedale di Saronno; dagli oltre 6mila macchinari inadeguati denunciati dal ministero della Salute all'intervista al nefrologo di fama internazionale Remuzzi secondo cui "la sanità è il bene più prezioso che abbiamo"; dall'85% dei medici che chiede di essere formato contro la violenza di genere all'Italia che è seconda in Europa per aspettativa di vita, con una media di 83,2 anni.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Dalla preoccupazione dei medici per il futuro della sanità, a causa dell’instabilità politica, agli anestesisti della Siaarti che commentano con sgomento il caso delle morti in corsia all’ospedale di Saronno; dagli oltre 6mila macchinari inadeguati denunciati dal ministero della Salute all’intervista al nefrologo di fama internazionale Remuzzi secondo cui “la sanità è il bene più prezioso che abbiamo”; dall’85% dei medici che chiede di essere formato contro la violenza di genere all’Italia che è seconda in Europa per aspettativa di vita, con una media di 83,2 anni.

Buona visione!

 

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»