Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

X Factor 2021, terza puntata: ospiti, canzoni ed eliminati

 Vale Lp_Karakaz
Opening legato alla COP26, a seguire il medley di Gazzelle, ospite del terzo live
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Ieri sera terzo appuntamento con il Live Show di X Factor 2021, che ha tenuto incollati allo schermo 517mila spettatori medi con uno share del 2,6%. Due gli eliminati della puntata: Vale Lp e Karakaz, rispettivamente dei roster di Emma ed Hell Raton, in un finale di puntata tesissimo.

La serata è partita con l’intenso opening legato alla COP26, la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici in corso di svolgimento a Glasgow. Protagonista sul palco, nell’apertura dello show, la musica di Dardust che si è esibito insieme ad un ensemble di archi e ai concorrenti di #XF2021 entrati in scena ognuno portando in mano un cartello con scritto “bla bla”, citando il celebre e potentissimo messaggio di Greta Thunberg. A chiudere la performance, i 4 giudici Emma, Hell Raton, Manuel Agnelli, Mika, che hanno composto con i loro cartelli la frase “non c’è più tempo”. Il tutto, a sottolineare un messaggio prioritario per Sky, che con la campagna Sky Zero si impegna a ridurre, entro il 2030, in anticipo rispetto agli obiettivi dell’Unione Europea, di almeno il 50% le proprie emissioni di anidride carbonica diventando Net Zero Carbon e andando quindi ad intervenire sulle cause del riscaldamento globale che causa grandi stravolgimenti del pianeta.

Ad accendere il palco del Teatro Repower è stato anche Gazzelle, ospite di questo terzo Live, che dopo un medley piano e voce – tra un omaggio a Vasco Rossi con “Io no” e una delle sue hit più conosciute e amate, “Destri” – ha presentato il nuovo singolo “Fottuta canzone” accompagnato dalla sua band.

Grande lavoro per Ludovico Tersigni, padrone di casa di #XF2021, che ha condotto una delle puntate più tese di questa edizione. Ad aprire la gara è stato Fellow che si è esibito con una coloratissima versione di “Nemesis” di Benjamin Clementine, quindi è stato il momento di Vale Lp con la cover di “Stavo pensando a te” di Fabri Fibra quasi in versione ballad; poi Versailles, che si è esibito in uno speciale mash up che ha unito “In Bloom” dei Nirvana e “Six Feet Under” di Billie Eilish; e ancora, i più british della stagione, i Bengala Fire, hanno proposto un’energica “Making Plans for Nigel” degli XTC totalmente nel loro stile, Le Endrigo hanno portato una versione personale e rock’n’roll di “Certi uomini” di Francesco Bianconi, infine Baltimora ha proposto una graffiante reinterpretazione di “Turning Tables” di Adele.

A seguire, nella seconda manche: i Mutonia con una irriverente cover di “Sports” dei Viagra Boys (con una dedica per il chitarrista della band svedese appena scomparso), Nika Paris con una malinconica interpretazione di “Lonely” di Justin Bieber e Benny Blanc, gIANMARIA che ha portato una versione rap di uno dei brani più iconici del punk italiano, “Io sto bene” dei CCCP; a chiudere, Karakaz con un’impetuosa versione di “Feel Good Inc.” dei Gorillaz e infine Erio con una raffinata “The greatest” di Lana Del Rey.

Dopo le esibizioni delle due manche, Ludovico ha annunciato i quattro meno votati – due per manche – e dunque a rischio eliminazione: per la prima due cantanti del roster di Emma, Vale Lp e Le Endrigo; per la seconda Karakaz (roster Hell Raton) e Nika Paris (roster Mika). Quest’ultima è stata la più votata dei quattro e dunque si è salvata subito, invece Vale Lp ha dovuto abbandonare il palco risultando la meno votata; la sorte delle due band era invece in mano al tavolo dei giudici: due voti a testa per ciascuno – col gesto di fair play di Emma ed Hell Raton che hanno votato per l’eliminazione ognuno del proprio concorrente come segno di apprezzamento totale nei confronti dei due – hanno portato al Tilt, il cui televoto ha decretato l’eliminazione dei Karakaz.

L’appuntamento con il quarto Live arriverà giovedì 18 novembre sempre alle 21.15 su Sky e in streaming su NOW.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»