VIDEO | Niente rimborsi Covid per gli abbonamenti Atac annuali, ma si possono prorogare: ecco come fare

La procedura in un tutorial. In caso di abbonamento in scadenza nel 2021, dovrà essere effettuata entro il 31 dicembre 2020
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – I rimborsi Covid agli aventi diritto titolari di abbonamento annuale elettronico, avverranno tramite prolungamento della validità del titolo per i mesi accordati a seguito delle verifiche da parte dell’azienda. Lo scrive in una nota l’Atac.

COME ATTIVARE IL PROLUNGAMENTO

L’attivazione del prolungamento del titolo in corso di validità potrà essere effettuata solo utilizzando i parcometri e non presso le Biglietterie Atac. Sul sito rimborsimetrebuscovid.atac.roma.it è presente il videotutorial con la procedura da seguire. Questa scelta e’ stata fatta per evitare code e problemi agli sportelli e rendere piu’ semplice e veloce l’attivazione del prolungamento attraverso i 2.100 dispositivi presenti e distribuiti sul territorio di Roma Capitale. Entro il 26 novembre verra’ anche attivata la funzionalita’ di estensione automatica del titolo contestuale al suo rinnovo effettuato presso le Biglietterie Atac e gli esercizi commerciali (tabaccai, edicole, bar, ecc…) ampiamente diffusi sul territorio Capitolino. Dove trovare i parcometri. Cliccando sul link https://www.atac.roma.it/page.asp?p=23&i=15&r=565 l’abbonato potra’ verificare il parcometro piu’ vicino in cui potra’ procedere entro la scadenza del titolo all’attivazione.

I TERMINI PER L’ATTIVAZIONE

In caso di abbonamento in scadenza nel 2021, il prolungamento dovra’ essere attivato entro il 31.12.2020. Gli utenti che hanno ricevuto comunicazione dall’azienda, hanno gia’ potuto procedere alle operazioni di estensione della durata del proprio titolo di viaggio in corso di validita’ utilizzando i parcometri della rete Atac. Tutti i titolari di abbonamento che hanno ottenuto il riconoscimento del diritto, riceveranno via e-mail la comunicazione di accettazione della loro istanza di rimborso entro la fine di novembre.

I NUMERI DELL’OPERAZIONE

Le operazioni di rimborso sono iniziate il primo ottobre. Nella fase iniziale Atac ha deciso di dare la priorita’ agli studenti titolari di abbonamenti per permettere l’acquisto del nuovo abbonamento attraverso il voucher prima della data di rientro a scuola. Con l’avvio di questa ultima fase che coinvolge gli ulteriori abbonati, Atac completera’ le quasi 200.000 pratiche ricevute e autorizzate in meno di due mesi dall’inizio della campagna di rimborso.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

12 Novembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»