Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Politico Parlamentare, edizione del 12 novembre 2020

Ecco i titoli dell'edizione di oggi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

COVID, E’ SCONTRO SULLA CAMPANIA

E’ corsa contro il tempo per evitare un nuovo lockdown nazionale. Le speranze in questo senso sono alimentate dai dati degli ultimi giorni che fanno registrare una leggera flessione nell’aumento dei contagi e un calo dell’indice Rt. Intanto proseguono gli interventi sulle regioni: pronta la stretta su Friuli Venezia Giulia, Veneto ed Emilia Romagna che stanno adottando ordinanze piu’ restrittive. Resta da risolvere il caso Campania, col ministro Francesco Boccia che annuncia decisioni dopo l’analisi dei dati di domani. Se particolari criticità verranno rilevate, la Regione guidata da De Luca rischierebbbe di passare dal giallo direttamente al rosso. Uno scenario che il governatore respinge, parlando di sciacallaggio contro la sua regione.

IN ARRIVO TERZO DECRETO RISTORI

Il nuovo scostamento di bilancio da 15-20 miliardi che il governo chiederà alle Camere il 25 novembre servirà ad ampliare la platea di imprese colpite dalle restrizioni anti-Covid. Perciò è in arrivo un terzo decreto Ristori, destinato ai settori finora esclusi e a rafforzare i contributi alle partite Iva delle Regioni sottoposte a nuove restrizioni. Negli incontri a Palazzo Chigi e al Mef si sta mettendo a punto la manovra che dovrebbe arrivare in Parlamento tra venerdì e sabato. La legge di bilancio era stata approvata salvo intese dal Cdm il 18 ottobre scorso, ma non aveva mai visto la luce a causa del mutato scenario economico dovuto alla seconda ondata del virus. Per favorire il dialogo tra maggioranza e opposizione i presidenti delle Camere Fico e Casellati potrebbero dare vita a una sorta di capigruppo congiunta.

CONTE: UNITI PER UN FUTURO COLLETTIVO MIGLIORE

La lezione che la pandemia da Covid ha impartito alla comunita’ internazionale e’ che bisogna confidare su un’efficace cooperazione internazionale, concentrandosi sulla necessita’ di risposte urgenti ai problemi del pianeta, ma senza limitarsi a una prospettiva di breve termine. Il presidente del consiglio Giuseppe Conte interviene al forum per la Pace di Parigi e sottolinea come il presente sia fondamentale per impostare il futuro. “Dimostriamo che ora possiamo restare uniti per perseguire il nostro obiettivo comune di trasformare i destini individuali in uno migliore e collettivo”, e’ il messaggio del presidente del consiglio italiano.

TRAGEDIA NEL MEDITERRANEO, MUORE UN NEONATO

È un video straziante quello diffuso dalla ong Open Arms che ieri ha soccorso 64 persone naufragate nel Mediterraneo. Nelle immagini si vede una donna gridare più volte “ho perso il mio bambino, dov’è finito?”. È la mamma di Joseph, il neonato di sei mesi che ha perso la vita in seguito al naufragio. Soccorso dell’equipaggio di Open Arms, il piccolo partito dalla Guinea è morto poco dopo. “Avevamo chiesto un’evaquazione urgente- denuncia Open Arms- Joseph non ce l’ha fatta ad aspettare”. Altre 5 persone che erano a bordo del gommone sono decedute. Sulla nave di Open Arms al momento ci sono oltre 250 naufraghi.

:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»