hamburger menu

Tg Politico Parlamentare, edizione del 12 ottobre 2022

Si parla di Putin, Musk e Biden; di Berlusconi in Senato; del Monte dei Paschi di Siena; dell’appello del Papa

Pubblicato:12-10-2022 17:51
Ultimo aggiornamento:12-10-2022 17:51
Canale: Tg
Autore:
Tg Politico Parlamentare
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ELON MUSK MEDIATORE, BIDEN CHIUDE A INCONTRO CON PUTIN

Elon Musk ha parlato direttamente con il presidente russo Vladimir Putin prima di twittare, la settimana scorsa, la sua proposta per porre fine alla guerra in Ucraina. Lo ha rivelato il politologo americano, Ian Bremmer, a cui il patron di Tesla avrebbe confidato che Putin era pronto a negoziare se la Crimea fosse rimasta russa, e l’Ucraina avesse accettato una forma di neutralità permanente e riconosciuto l’annessione da parte di Mosca di Luhansk, Donetsk, Kherson e Zaporizhzhia. Mentre il Cremlino smentisce questa ricostruzione, il presidente americano Joe Biden è tornato a parlare di un eventuale incontro con Putin al prossimo G20 di Bali, a novembre. Biden non intende incontrarlo, ma dipende da Putin di cosa vuole discutere. Se l’incontro fosse su Griner, la giocatrice di basket detenuta in Russia, “lo incontrerei”, sottolinea Biden, “ma sull’Ucraina ancora nessuno è pronto a negoziare”.

DOPO 9 ANNI BERLUSCONI TORNA IN SENATO

Dopo quasi nove anni, quando l’aula voto’ la sua decadenza, Silvio Berlusconi torna da senatore a Palazzo Madama. Ad accoglierlo Anna Maria Bernini, la capogruppo azzurra in predicato di ottenere un ministero nel prossimo governo Meloni. Berlusconi ha svolto le pratiche di registrazione dedicate ai neoeletti e ha lasciato Palazzo Madama senza lasciare dichiarazioni. Poco dopo il tweet: “Eccomi di nuovo al Senato”. Il 27 novembre 2013 l’aula voto con 9 voti di scarto la sua decadenza a causa della condanna a quattro anni per frode fiscale sulla compravendita dei diritti Mediaset. L’estromissione dal Parlamento fu effetto della legge Severino che impone lo stop a ogni carica elettiva dopo condanne particolarmente gravi. Una legge che Berlusconi, tornato ora in Parlamento, sogna di cambiare.

MPS, VERSO L’OK ALL’AUMENTO DI CAPITALE

Un accordo per l’aumento di capitale da due miliardi e mezzo del Monte dei Paschi di Siena non c’è ancora, ma l’operazione va avanti con la regia del Tesoro, e nelle prossime ore tutti i tasselli dovrebbero andare al loro posto. Il ministero dell’Economia è il primo socio della banca senese con quasi il 65% e dovrebbe mettere la maggior parte delle risorse, ma circa 900 milioni dell’aumento di capitale dovrebbero arrivare dal mercato. Unipol smentisce di essere stata contatta dal Tesoro per partecipare alla ricapitalizzazione, mentre Anima Holding, la società di gestione del risparmio, ha annunciato che darà il suo contributo. C’è dunque ottimismo attorno a Mps sulla costituzione del consorzio di garanzia che dovrà assicurare il buon esito dell’aumento di capitale.

UCRAINA, PAPA FRANCESCO: SUBITO IL CESSATE IL FUOCO

Nuovo appello del Papa per la pace in Ucraina. “Quanti hanno in mano le sorti della guerra” si adoperino “perché cessi la violenza e si possa costruire una convivenza pacifica nella giustizia”, ha detto Bergoglio nel corso dell’udienza in Vaticano. Nel corso dell’incontro coi fedeli il Pontefice ha affrontato il tema del desiderio. “E’ la bussola per capire se sto fermo o sto andando avanti”, ha detto il Pontefice che ha giudicato le lamentele come “un veleno: un veleno all’anima e un veleno alla vita”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-10-12T17:51:59+01:00

Ti potrebbe interessare: