Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Cumbre Vieja, è crollata la parete nord del vulcano alle Canarie

cumbre vieja credits esa
Il vulcano è in eruzione dal 19 settembre
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – È crollata la parete nord del vulcano Cumbre Vieja, sull’isola di La Palma, alle Canarie. Il vulcano, in attività da diverse settimane, ha visto così sfaldarsi, sabato scorso, parte della sua bocca e ha permesso alla lava di fuoriuscire in varie direzioni. Il giorno dopo, l’11 ottobre, è stato registrato un sisma stimato in 3.8 della scala Richter. L’aeroporto è stato chiuso a causa della polvere e della cenere sollevatesi.

Il crollo è stato documentato con riprese dallo Spazio, grazie al satellite Sentinel-2 della costellazione europea Copernicus. L’immagine è stata diffusa dall’Agenzia spaziale europea (Esa). Il Copernicus Emergency Mapping Service  ha reso pubbliche 17 mappe per monitorare la situazione

L’istituto vulcanologico delle Canarie ha riportato che la lava ha raggiunto la temperatura di 1240 gradi centigradi, distruggendo tutto ciò che era ancora in piedi nella zona a nord di Todoque. A essere distrutti, dalla prima eruzione del vulcano, il 19 settembre, sono stati 1100 edifici, 497 gli ettari di terreno andati in fumo.

cumbre vieja credits esa

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»