Comunali Napoli, de Magistris: “Alessandra Clemente nostra candidata sindaco”

Il primo cittadino di Napoli lo ha annunciato parlando con i giornalisti a margine di una riunione del Consiglio metropolitano
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

NAPOLI –  Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha annunciato che Alessandra Clemente, assessora ai Giovani del Comune, sarà candidata alla carica di sindaco alle elezioni amministrative del 2021. “Ho ritenuto che Alessandra Clemente potesse essere la persona in questo momento più utile per aprire un ragionamento con la città, con la nostra maggioranza, con coloro che hanno fatto il viaggio insieme a noi, con i partiti, insomma con tutti. Credo che questo sia il metodo giusto”, ha detto de Magistris parlando con i giornalisti a margine di una riunione del Consiglio metropolitano.

DE MAGISTRIS: “CLEMENTE HA TALENTO E CORAGGIO”

“Alessandra è una donna ed è giovane, è una ragazza che ha talento, ha coraggio, ha una storia importante di chi non è scappato da Napoli ma sui temi della giustizia e della legalità ci ha messo la faccia“. Così il primo cittadino di Napoli Luigi de Magistris ha motivato la scelta di lanciare la candidatura a sindaco di Alessandra Clemente per le elezioni comunali del 2021.

Clemente, 33 anni, avvocato, ha una solida esperienza di volontariato al fianco di realtà antimafia come Libera e del coordinamento dei familiari di vittime innocenti della criminalità organizzata. Alessandra Clemente è la figlia di Silvia Ruotolo, assassinata dalla camorra nel 1997 proprio davanti agli occhi della primogenita Alessandra, che all’epoca aveva solo dieci anni. Silvia Ruotolo, sorella del giornalista e senatore Sandro Ruotolo, venne uccisa per errore davanti casa, raggiunta da alcuni colpi d’arma da fuoco. 

“CANDIDATURA PER COALIZIONE LARGA”

“Questa mia indicazione di oggi – sottolinea de Magistris – non è una fuga in avanti, non è un voler saltare metodi e tavoli, ma è un contributo, non è contro i partiti nè contro nessuno”. “Mettiamo a disposizione un nome per una coalizione larga – ha aggiunto l’ex Pm – ma siamo anche in grado di mettere in campo molte liste civiche per seguire una direzione diversa da quella dei grandi partiti. Se c’è disponibilità a dialogare noi siamo disposti a farlo senza pregiudiziali, ma da oggi iniziano i cento passi per la vittoria“. “Questa è una strada in salita – ha osservato il sindaco -, Alessandra non è un passpartout che apre le porte facilmente, ma è una candidatura secondo me vincente. Attorno ad Alessandra va costruita una strada, credo che sia la persona giusta in questo momento, credo sia l’attaccante per segnare”.

“SERVONO PERSONE ONESTE, CON MANI PULITE, CORAGGIOSE E COMPETENTI”

“Abbiamo molto riflettuto in queste settimane – dichiara de Magistris -su una persona da indicare come elemento per costruire un dialogo con tante componenti della città. Noi riteniamo, anche al di là della mia persona, di essere una squadra”. “Ho ritenuto di scegliere una persona – ha aggiunto – che non è l’erede naturale, non è il predestinato, non è una persona superiore agli altri elementi della squadra, ma che potrebbe essere la più idonea in questo momento a essere il punto di riferimento di una squadra forte”. Clemente rappresenterà l’esperienza amministrativa di Luigi de Magistris, da nove anni alla guida della città. “Credo che sia doveroso – ha aggiunto – che chi ha costruito un’esperienza che oggi è unica in Italia, anche in assenza del leader, indichi una squadra per il governo della città fatta di persone oneste, con le mani pulite, coraggiose, competenti, preparate e che amano Napoli”.

RUOTOLO: “CLEMENTE CANDIDATA? DE MAGISTRIS HA SBAGLIATO”

Annunciare la candidatura di Alessandra significa partire con il piede sbagliato. Se si vuole e si deve pensare al futuro della città, si deve mettere in campo tutta la sinistra, parlare con i 5 stelle e Pd. Se dai il nome senza sederti al tavolo hai sbagliato tutto”. Lo ha detto il senatore Sandro Ruotolo, commentando a radio Crc la candidatura di Alessandra Clemente a sindaco di Napoli così come annunciato dal primo cittadino Luigi de Magistris. Ruotolo, zio dell’assessora comunale ai Giovani, è stato eletto parlamentare a febbraio come candidato di centrosinistra, sostenuto dall’area che fa riferimento a Luigi de Magistris e dal Pd. “Bisogna che, insieme, società civile e forze politiche che sostengono l’attuale maggioranza di governo, discutano il programma insieme – ha detto Ruotolo -. La scelta di de Magistris mi pare sbagliata”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

12 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»