Di Maio: “80-90 persone gestiranno il M5s”. Fico: “Bene collegialità”

Fico: "Chi pensa al proprio ego provoca scissioni"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Roberto Fico e Luigi Di Maio da Napoli guardano al futuro del M5s. Ci saranno”80-90 persone che gestiranno il Movimento in tutta Italia. Abbiamo bisogno di un’organizzazione, di responsabilizzare le persone”, dichiara il ministro degli Esteri dalla Mostra d’Oltremare di Napoli, dove sono in corso i festeggiamenti per i dieci anni del M5s.

“Sicuramente la strada di una organizzazione nuova con più collegialità è molto importante- dichiara il presidente della Camera Roberto Fico in merito all’annuncio del capo politico M5s Luigi Di Maio- Dobbiamo riuscire a mettere insieme diversi livelli di partecipazione per far sì che tutti si sentano coinvolti nelle decisioni e nelle linee politiche”.

FICO: CHI PENSA A PROPRIO EGO PROVOCA SCISSIONI

“Se si vuole avere sempre ragione e si pensa solo al proprio ego, si finisce nel provocare scissioni e contro scissioni. E’ l’ultima cosa che un movimento come il nostro deve avere”, spiega Roberto Fico a margine di Italia 5 Stelle a Napoli. “Dobbiamo andare avanti tutti insieme nelle differenze- sottolinea- cercando anche di affrontare tematiche su cui non siamo d’accordo: il sale della democrazia è il dibattito pubblico”. Fico chiede di “uscire dalla questione dei dissidenti. Un movimento che è nato dal basso come il nostro- sottolinea- deve ascoltare tutte le sensibilità e le voci che sono al proprio interno. La grande bravura del Movimento 5 Stelle è quella di dare conto a tutti per fare sì non che ci sia un tappo ma una grande partecipazione. E’ nelle sintesi si riesce a trovare la strada”.

A ‘ITALIA 5 STELLE’ È CORSA AL SELFIE CON DI MAIO

Tutti in fila per un selfie con Luigi Di Maio. Il capo politico del Movimento 5 Stelle alla Mostra d’Oltremare non risponde alle domande dei giornalisti: “Parlerò piu’ tardi”, spiega, ma concede una foto a tutti, poi stringe la mano a un attivista. “Sono venuto qui dal Canada”, gli dice, e il ministro degli Esteri risponde in inglese. Nessuna critica dai militanti: “Vai avanti, forza Luigi”, gli dicono prima di attaccare i giornalisti (“Siete dei venduti”). Qualcuno però ironizza: “Deve farsi selfie, è come Salvini”. Di Maio è arrivato alla Mostra d’Oltremare dopo un pranzo in città con Beppe Grillo. Anche il fondatore del Movimento è atteso nel pomeriggio a Italia 5 Stelle”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

12 Ottobre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»