A Napoli il M5s festeggia i 10 anni, Casaleggio: “Giulia Grillo e Barbara Lezzi assenti? Hanno sbagliato”

Villaggio Rousseau apre Italia 5 stelle a Napoli
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

NAPOLI – “Sembra ieri che iniziava la storia del nostro Movimento. Ricordo allora i primi meet-up nel bar Entropia di Milano, locale che purtroppo oggi non c’è più. Da quel momento abbiamo fatto passi da gigante”. L’intervento di Davide Casaleggio dal villaggio Rousseau ha aperto Italia 5 Stelle, la storica kermesse del Movimento 5 Stelle che quest’anno, dalla Mostra d’Oltremare di Napoli, festeggia i dieci anni del M5s. “E’ il sesto villaggio Rousseau- ha detto il figlio del fondatore- siamo partiti solo con il blog e la tecnologia e oggi celebriamo i successi ma indichiamo anche i risultati che vogliamo ancora ottenere”. Il progetto Rousseau “ormai interessa a tante associazioni nel mondo”. Nel palco del villaggio Rousseau, che doveva essere aperto solo agli iscritti ma poi è stato aperto a tutti i presenti, intervengono anche gli altri soci dell’associazione Rousseau Enrica Sabatini, Max Bugani e Pietro Dettori che chiede al pubblico “un grande applauso in ricordo di Gianroberto”.

Le ex ministre Barbara Lezzi e Giulia Grillo “secondo me hanno sbagliato. Avrebbero dovuto partecipare a questa grande festa del Movimento”, prosegue Casaleggio.

CASALEGGIO: DISSENSO C’È SEMPRE STATO, IMPORTANTE È FARE SINTESI

“Le persone che dissentono all’interno del Movimento ci sono sempre state, ci sono tante opinioni diverse ma l’importante è riuscire sempre a far sintesi”. Così Davide Casaleggio dopo essere intervenuto al villaggio Rousseau a Italia 5 Stelle. Durante la festa del M5s a Napoli, Casaleggio spiega di non sapere “chi siano le persone” che hanno proposto la ‘Carta di Firenze’.

CASALEGGIO: SPERO ALLEANZA CON PD SIA PIÙ SOLIDA DI LEGA

“Spero che quest’alleanza sia più solida della precedente”, dice il fondatore dell’associazione Rousseau a margine di Italia 5 Stelle a Napoli, rispondendo ai cronisti che gli chiedevano del rapporto tra il Movimento 5 Stelle e il Pd. Nessun commento sull’apertura di Nicola Zingaretti a un’alleanza stabile. “Io non mi occupo di alleanze- taglia corto Casaleggio- ma mi occupo di Rousseau”.

DI MAIO: D’ACCORDO CON FICO, ORGANIZZARE IL MOVIMENTO

E’ “un dibattito che ci accomuna tutti, sono d’accordo con Roberto Fico, serve più gente per organizzare un movimento che è forza di governo ed è il primo gruppo parlamentare. Lo dico da un anno”. Lo dice il ministro degli Esteri e capo politico del M5s, Luigi Di Maio, a ‘L’intervista’ di Maria Latella su Sky Tg24.  Il M5s “si darà un’organizzazione, ci saranno 80-90 persone che gestiranno il Movimento in tutta Italia. Abbiamo bisogno di un’organizzazione, di responsabilizzare le persone”, ha aggiunto Di Maio.

APPENDINO: ASSENZE NON SONO GIUSTIFICABILI

“Non sono d’accordo con chi ha scelto di non partecipare. Essere assente non è giustificabile”. Lo dice la sindaca di Torino Chiara Appendino, a margine di Italia 5 Stelle in corso a Napoli, sottolineando che comunque “il dissenso non è un disvalore ma un valore per una forza politica”. Appendino dichiara il proprio apprezzamento per la scelta di Luigi Di Maio di “aprire a una struttura più collegiale. Luigi sta facendo un ottimo lavoro”. Sul governo spiega di avere “fiducia in Giuseppe Conte”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

12 Ottobre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»