Amministrative, Boschi in Alto Adige invita alla “resistenza civile”

ROMA - "Di nuovo in Alto Adige/Süd Tirol ieri sera assieme ai candidati e
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Di nuovo in Alto Adige/Süd Tirol ieri sera assieme ai candidati e alle candidate del Partito democratico e de ‘Le civiche’ alle provinciali della prossima settimana. A Laives ci siamo confrontate sui temi delle pari opportunità. Dalla conciliazione dei tempi vita/lavoro, alla parità salariale, dalla lotta alla violenza sulle donne alle Stem: tutti temi scomparsi dalla agenda del governo”. Lo scrive su Facebook Maria Elena Boschi, deputata del Pd.

“Insieme- aggiunge- abbiamo detto no al ddl Pillon che cancella il diritto dei bambini alla loro serenità e sicurezza economica e calpesta i diritti delle donne, specie se vittime di maltrattamenti o violenze domestiche. Mentre i collaboratori del ministro Di Maio offendono le donne senza che nessun esponente della maggioranza prenda le distanze, tanto meno Di Maio, noi continuiamo a credere che le donne in politica siano un valore aggiunto e sosteniamo con forza le nostre candidate. Abbiamo bisogno di una resistenza civile e politica contro la maggioranza Lega e M5S che vuole farci tornare indietro di 50 anni anche sui diritti delle donne”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»