Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Anci, Fassino gela il M5s: “Sconcertante, l’associazione è trasparentissima”

Il sindaco di Ragusa Federico Piccitto (M5S) aveva denunciato "un problema serio di trasparenza" dei conti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

fassinoROMA  – “Ho sentito cose sconcertanti, una rappresentazione dell’Anci che non corrisponde alla realtà”. Con queste parole il presidente uscente dell’Anci, Piero Fassino, intervenendo a ‘Voci del Mattino’, Radio1 Rai, ha replicato al sindaco di Ragusa Federico Piccitto (M5S) che poco prima in trasmissione aveva denunciato “un problema serio di trasparenza” dei conti dell’associazione.

“L’Anci – ha proseguito Fassino – è trasparentissimo e, come tutte le associazioni, ha i bilanci, un collegio di revisori , un comitato di tesoreria. Quindi si tratta di affermazioni che non corrispondono al vero, così come non è vero che Anci sia troppo legato al partito di governo. Entrando oggi in una riunione dell’associazione senza conoscere la collocazione politica di ogni sindaco, non sarebbe possibile distinguerne l’appartenenza politica, perché i sindaci cercano soluzioni comuni a problemi comuni. In 3 anni- continua Fassino- nessuna decisione è stata presa a colpi di maggioranza ma sempre cercando il consenso di tutti. Ogni giorno l’Anci negozia col governo e con i singoli ministeri. Tre giorni fa sono stato dal Ministro Madia perché non siamo d’accordo con alcuni aspetti della riforma della Pubblica amministrazione che penalizzano la vita dei nostri Enti Locali. Lo abbiamo fatto presente e stiamo negoziando il cambiamento di quelle norme. Se il sindaco di Ragusa potrà utilizzare gli avanzi di bilancio per fare investimenti, lo deve all’Anci e non allo Spirito Santo“.

“Penso – ha detto ancora l’ex sindaco di Torino – che si debba essere più corretti nella rappresentazione dell’Anci. D’altra parte, non ricordo che il sindaco di Ragusa sia intervenuto no abbia preso parte a una nostra riunione.

Sulla possibilità che il M5S ritiri i propri sindaci dall’Anci, Fassino ha concluso: “Ad oggi la notizia è che i Cinque stelle hanno deciso di rimanere nell’Anci. Si sono dati un tempo di verifica ma sono convinto che, partecipando alla vita dell’associazione, i sindaci del Movimento 5 stelle potranno constatare che l’Anci li rappresenta e li tutela così come rappresenta e tutela i sindaci di tutti i Comuni italiani. Dunque non vada verso una scissione.”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»