Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Marcell Jacobs: “La partenza sul rettilineo di Monza quasi più emozionante di quella di Tokyo”

marcell jacobs
Gli atleti che hanno trionfato alle Olimpiadi invitati ad assistere al Gran Premio di Monza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

di Giovanni Domaschio e Giacomo Cozzaglio

MONZA – “Quando sono entrato su questo rettilineo è stato quasi più emozionante della pista di Tokyo”. Per l’uomo più veloce del mondo, le emozioni non hanno fine. Così Marcell Jacobs, due ori ai Giochi Olimpici di Tokyo nei 100 metri e nella 4×100, commenta l’aver simulato una partenza sul circuito di Monza con tutte le monoposto di F1 alle sue spalle.

Il rombo dei motori piace però a tutti gli atleti olimpici venuti ad assistere al Gran Premio di Monza. “Questi rumori mi ricordano quando la sera prima della finale battevo Marcell a Formula 1 alla PlayStation”, commenta scherzosamente Gianmarco Tamberi, oro nel salto in alto a Tokyo, sottolineando di essere “da sempre appassionato di motori”.

Ma c’è anche chi è cresciuto vicino ai motori come Filippo Tortu, oro nella 4×100 assieme a Jacobs. “Oggi è un’emozione unica perché siamo qui tutti noi medagliati e fa un certo effetto tanti siamo”, spiega.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»