Nozze gay, corteo di fronte alla cattedrale di Città del Messico

Le iniziative pro e contro, dopo la proposta di legalizzazione del governo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

messicoMap1ROMA – “Rispetto la tua famiglia, tu rispetta la mia”: e’ uno degli slogan apparsi sugli striscioni arcobaleno che, di fronte alla cattedrale di Citta’ del Messico, hanno punteggiato un corteo in favore di una legge nazionale sui matrimoni tra persone dello stesso sesso.

La manifestazione si e’ tenuta ieri pomeriggio, all’indomani di un’iniziativa di segno opposto che avrebbe visto la partecipazione di 300 mila persone in 16 citta’ del Paese. Lo scontro e’ sulla possibilita’, anticipata dal presidente Enrique Pena Nieto, di estendere a tutto il Messico la legislazione gia’ in vigore nella capitale e in altri tre Stati.

A opporsi a questa eventualita’ sono anzitutto organizzazioni del mondo cattolico, come il Frente nacional por la familia, promotore dei cortei di sabato.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»