hamburger menu

In Italia tornano i cereali ucraini: a Ravenna 15mila tonnellate di mais da Odessa

La nave cargo è partita il 5 agosto dal porto di Chornomorsk e ha effettuato una sosta a Istanbul per i controlli previsti dall'accordo siglato con le Nazioni Unite

Pubblicato:12-08-2022 11:14
Ultimo aggiornamento:12-08-2022 11:14
Canale: Emilia Romagna
Autore:
campo_mais (1)
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

BOLOGNA – Una nave cargo arriverà oggi nel porto di Ravenna con 15mila tonnellate di semi di mais provenienti da Odessa. L’Agenzia delle Dogane e Monopoli sarà presente con i funzionari dei reparti specializzati e con un proprio laboratorio chimico per effettuare le verifiche di protocollo.

Il cargo, in navigazione da sette giorni, primo convoglio commerciale che raggiunge l’Italia dopo lo sblocco diplomatico dei giorni scorsi, batte bandiera maltese, ed è partita il 5 agosto dal porto ucraino di Chornomorsk, vicino a Odessa. Ha poi, effettuato una sosta a Istanbul in Turchia dove è stata sottoposta ai controlli previsti dall’accordo delle Nazioni Unite. La capacità di carico del mercantile è di oltre 41.500 tonnellate.

LEGGI ANCHE: Prime navi cariche di cereali partite dall’Ucraina, Papa Francesco: “Segno di speranza”

“L’Agenzia delle Dogane e Monopoli – dichiara il direttore generale Marcello Minenna – sta seguendo da mesi con particolare attenzione la situazione nel Donbass per garantire la legalità e la sicurezza delle merci che arrivano in Italia. I reparti specializzati antifrode e chimici effettueranno tutte le verifiche necessarie per garantire la sicurezza sull’utilizzo del carico”. Minenna esprime poi “un ringraziamento speciale alle oltre diecimila donne e uomini dell’Agenzia che sono al lavoro anche in questi giorni di agosto con passione e spirito di servizio”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-08-12T11:14:48+02:00