Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Zanin: “Le nuove generazioni partecipino alle decisioni, il domani gli appartiene”

Il presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia Piero Mauro Zanin
Il presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia commenta così la Giornata internazionale della gioventù
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TRIESTE – “I giovani hanno bisogno di spazi sicuri (spazi fisici, ma non da meno digitali) dove possono esprimere le loro idee liberamente e inseguire i loro sogni. Le istituzioni locali, nazionali e internazionali devono investire affinché i giovani abbiano accesso all’istruzione, alla formazione e a lavori dignitosi per realizzare appieno il proprio potenziale”. Interviene così in una nota il presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, Piero Mauro Zanin, citando il segretario generale delle Nazioni Unite, António Guterres, in occasione della Giornata internazionale della gioventù.

Fissata proprio dall’Onu per il 12 agosto, la giornata vuole sottolineare, spiega Zanin, “l’importanza dell’inclusione dei giovani, ovvero dei portabandiera delle nostre speranze, nel determinare il successo delle operazioni di risoluzione dei conflitti, di mantenimento e costruzione della pace e della sicurezza nel mondo”.

Per questo il presidente dell’Assemblea regionale, istituzione che costruisce il futuro attraverso la formazione delle leggi, rimarca “la necessità di prestare particolare attenzione ai punti di vista espressi dai giovani e sostenere una loro indispensabile partecipazione attiva nelle decisioni che li riguardano. Perché il domani gli appartiene“, conclude Zanin.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»